Reggio Calabria, servizi sociali comunali a rischio: ancora ritardi nei pagamenti

A Reggio Calabria ancora penosa la situazione dei servizi sociali comunali: organizzazioni in ginocchio a causa dei ritardi nei pagamenti

servizi sociali anziani fpDopo la breve pausa estiva si ritorna a parlare di servizi sociali. Il problema, però, è sempre lo stesso: la drammatica condizione in cui, purtroppo, si trovano ancora oggi. Il  ritardo nei  pagamenti da parte del Comune di Reggio Calabria per i servizi già resi rischia, ancora una volta, di mettere in ginocchio le organizzazioni che ne gestiscono l’erogazione e i propri lavoratori  ma rischia soprattutto di lasciare utenti e famiglie privi del supporto di cui avrebbero diritto e bisogno. E’ stato troppo breve il periodo di relativa serenità durante il quale  si è garantita continuità nelle prestazioni erogate e si è provveduto al pagamento di alcune mensilità arretrate, poche a dire il vero, ed ecco che la situazione dei servizi sociali comunali della città in riva allo Stretto necessita ancora una volta di essere attenzionata ai vari livelli istituzionali. Le convenzioni (alcune già prorogate) scadranno fra qualche mese e ci si sta avvicinando sempre di più alla data che vedrà il Comune ereditare anche le deleghe per i servizi di competenza regionale. Le organizzazioni coinvolte, i destinatari dei servizi, i lavoratori, per motivi diversi, sono ancora in una situazione di disagio ed incertezza sul futuro.

Non solo la situazione dei pagamenti per i servizi resi sembra ancora lontana dall’essere risolta ma si è, altresì, molto lontani dal rispetto dei termini previsti dalle normative vigenti con  conseguenti altissimi rischi per i servizi, gli utenti, le organizzazioni e gli operatori. E intanto i lavoratori delle Cooperative Sociali Skinner e Libero Nocera, dopo essersi più volte riuniti in assemblea nella sede della CISL Funzione Pubblica reggina,  hanno proclamato lo stato di agitazione per protestare contro il mancato pagamento dei servizi resi da parte del Comune di Reggio Calabria, dovuto alle note difficoltà finanziarie dell’Ente. Per questi motivi la  CISL Funzione Pubblica ed il Forum Territoriale del Terzo Settore di Reggio Calabria hanno chiesto un incontro urgente al Sindaco,  agli Assessori al Bilancio e al  Welfare e ai dirigenti dei competenti Settori del Comune di Reggio Calabria. L’incontro sarà l’occasione per verificare lo stato della grave situazione, che si protrae ormai da diverso tempo ed avviare un percorso per una soluzione che metta tutti nelle condizioni di operare con serenità e nel pieno godimento dei rispettivi diritti.