Reggio Calabria: mercoledì la presentazione del progetto di arredo urbano “Abitare lo spazio nuovi luoghi di aggregazione”

14264025_1809781015918552_3084626794253641941_nVerrà presentato mercoledi 7 settembre ore 10:00 il progetto pilota di arredo urbano “Abitare lo spazio nuovi luoghi di aggregazione” presso il “Lungomare Falcomatà”, marina bassa (vicino lido Mahè). Alla presentazione prederanno parte il Sindaco della Città di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà, gli assessorati interessati e tutti i protagonisti del progetto: il coordinatore Francesco Morabito, le artiste coinvolte Elmar, Lalla Gangeri, Maria Luisa Maesano, Mumari, i commercianti che hanno sostenuto il progetto. ll workshop-seminario “Abitare lo spazio” nasce dalla sinergia che ha visto coinvolti a vario titolo: Lab AbitaZone, LabProCom Darte-Unirc, il Comune di Reggio Calabria, Mahe, Nyce, Play, Chirico colori NI:)E friendly bar.

LabAbitaZone dopo una prima esperienza di rigenerazione urbana, operata nel quartiere di Arghillà  insieme ad un gruppo di giovani laureandi e neo laureati dell’università Mediterranea, ha proposto un progetto di più ampio respiro coinvolgendo l’intera città, capace di creare nuove opportunità per far rivivere gli spazi attraverso l’inserimento di elementi di arredo urbano dinamici, sostenibili al servizio dei cittadini in grado di restituire vivibilità funzionale allo spazio pubblico.

Il prodotto finale dell’intero percorso si è concretizzato nella progettazione e produzione, precedute da due seminari, di “chaise longue” studiate per arricchire lo spazio e nello stesso tempo renderlo efficiente. Un ulteriore passo di tipo artistico è stato quello di affidare alcune di queste sedute ad artisti del territorio per una interpretazione estetica in linea con il paesaggio e la storia culturale della città. Prevista, tra gli spazi urbani in oggetto, attività di BOOkCrossing in collaborazione con La Città del Sole