Reggio Calabria, le istanze diventano digitali: attiva da oggi la Piattaforma dei Procedimenti [INFO]

È online la “Piattaforma dei Procedimenti”, il portale del Comune di Reggio Calabria che permette di presentare e gestire le istanze dei cittadini in pochi click

Conferenza San giorgioReggio Calabria si apre alla tecnologia e trasferisce la gestione delle istanze dei cittadini sul web. Nasce così la Piattaforma dei Procedimenti, un nuovo portale in parte già attivo che consente di risolvere le proprie esigenze amministrative con pochi click.
Il progetto è stato presentato questa mattina nel Salone dei Lampadari di Palazzo San Giorgio dall’assessore alla Pianificazione dello sviluppo urbano, trasporti e Smart City Agata Quattrone, alla presenza del sindaco Giuseppe Falcomatà, del dirigente del settore Pianificazione Urbana Manuel Pulella e del responsabile dello sviluppo di Re.Ca.Si. S.p.A. Filippo D’Errigo.
Da oggi è attivo in particolare il primo processo totalmente dematerializzato: il Permesso di Costruire (PdC), grazie al lavoro sinergico tra tecnici comunali e i vari ordini professionali della città (architetti, geologi, geometri, ingegneri, agronomi e periti).
Successivamente verranno aggiunti anche altri servizi del Settore Pianificazione Urbana quali DIA, SCIA, Certificato di agibilità, Condono, ecc. fino ad arrivare alla presenza di tutti i servizi del Comune in formato digitale. Durante la presentazione da parte dell’assessore Quattrone, è stata mostrata la piattaforma nelle sue varie parti: pensata per essere il più possibile semplice e intuitiva, guiderà l’utente nelle fasi di compilazione online di ogni pratica in totale sicurezza. La Piattaforma garantisce inoltre un aumento della velocità di gestione delle istanze nonché un più alto tasso di trasparenza e tracciabilità dei procedimenti presentati.
Semplice e intuitiva, la Piattaforma orienta verso un salto tecnologico che, spiega l’assessore, dovrebbe concludersi nel 2018. Tuttavia la necessità del possesso di un computer, smartphone o tablet e di una connessione internet, nonché della dimestichezza con l’utilizzo degli stessi strumenti potrebbe mettere in difficoltà alcuni cittadini meno esperti di tecnologia, almeno in un primo momento.