Reggio Calabria: intensificati i controlli della polizia in occasione di Festa di Madonna, perquisizioni in vari quartieri [DETTAGLI]

PoliziaAnche nei giorni scorsi, il dispositivo previsto dal piano di azione nazionale e transnazionale Focus ‘ndrangheta, in ottemperanza a quanto stabilito in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, è proseguito nella zona centrale della città e nei quartieri di Ciccarello, Archi, Gallico e Sambatello. Il controllo straordinario del territorio, attuato dalla Polizia di Stato, ha visto sinergicamente impiegati in numerosi posti di controllo gli Agenti delle Volanti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, diversi equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine di Siderno, anche impiegati in servizio di vigilanza dinamica, con il supporto tecnico di video-documentazione degli uomini del Gabinetto Regionale di Polizia Scientifica, presso le strade dei popolosi quartieri di Ciccarello, Gallico, Sambatello, nonché di Archi, in particolare nelle vicinanze dell’ex-sede dell’Università Mediterranea attualmente adibita a centro di prima accoglienza e soccorso dei migranti sbarcati presso il porto reggino. I controlli sono stati, altresì, effettuati presso la zona centro della città, in particolare in Piazza Garibaldi, Piazza S.Agostino e nel Lungomare Italo Falcomatà, anche in considerazione del particolare afflusso di persone in occasione dei festeggiamenti mariani di questi giorni.

Questo il consuntivo dell’attività operativa effettuata. Sono stati sottoposti a controllo 452 persone, di cui 73 con precedenti di polizia, e 263 veicoli. Sono stati effettuati 47 posti di controllo ed elevate 3 contravvenzioni per infrazioni al Codice della Strada, 1 delle quali ha previsto la sanzione accessoria del ritiro della Patente di guida. Presso i luoghi maggiormente frequentati da turisti, sono state controllate elettronicamente, grazie al sistema “Mercurio” installato a bordo delle auto-pattuglie adibite al servizio di controllo del territorio, 490 targhe di mezzi in transito. Inoltre, sono state effettuate 7 perquisizioni personali ed 1 persona è stata denunciata in stato di libertà.

Nel contempo, il collaudato dispositivo di sicurezza e di controllo straordinario del territorio è scattato anche in provincia. Gli Agenti del Commissariato di P.S. di Cittanova, infatti, hanno controllato 13 persone e 6 veicoli, effettuando 2 perquisizioni locali, anche alla ricerca di armi.

Nell’ambito del medesimo dispositivo di sicurezza, a Villa San Giovanni, la Polizia di Stato, unitamente a personale della Capitaneria di Porto, dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, ha operato 1 controllo presso un’attività di ristorazione sita in via Lungomare Fata Morgana di quel centro riscontrando, all’interno delle celle frigo, la presenza di vari prodotti ittici congelati/surgelati somministrati alla ignara clientela quale pesce fresco. Inoltre, all’interno delle citate celle-frigo, gli Agenti hanno potuto accertare la presenza di ulteriori alimenti in cattivo stato di conservazione. Per questi motivi, il titolare del ristorante è stato denunciato, in stato di libertà, all’Autorità Giudiziaria e ben 580 chilogrammi di pesce sono stati sottoposti a sequestro.

Il dispositivo di sicurezza, dispiegato dal Questore della Provincia di Reggio Calabria Raffaele Grassi, proseguirà nei prossimi giorni nell’intera provincia di Reggio Calabria.