Reggio Calabria, Imbalzano: “vanno programmati nuovi interventi incisivi di pulizia stradale e disinfestazione”

palazzo san giorgio“Nella riunione odierna della Commissione Controllo e Garanzia appositamente convocata dal presidente su mio impulso e nel corso della quale si sono auditi i responsabili -rispettivamente- del settore ambiente del Comune di Reggio dott.ssa Loredana Pace e di AVR group s.p.a. dott. Claudio Nardecchia , si è fatto nuovamente il punto della situazione di criticità esistente sotto il profilo della pulizia stradale e della disinfestazione lungo tutto il territorio delle ex 15 circoscrizioni cittadine, rispetto a cui si evidenziano – secondo la comune opinione – la persistenza di un livello della qualità del servizio non ancora in linea con gli sforzi sin qui compiuti”. E’ quanto afferma Pasquale Imbalzano, capogruppo consiliare di Area Popolare- NCD in Consiglio Comunale a Reggio Calabria. “Infatti, nel corso della partecipata riunione, si è puntualizzato come tante parti del territorio cittadino e in particolare sia le zone più periferiche, da Catona a Gallico , come da Ravagnese a Pellaro , passando per i quartieri pedemontani di Terreti, Ortì, Condera, Gallina senza escludere i popolosi quartieri a nord a sud dei torrenti Annunziata e Calopinace , ossia S. Caterina, San Brunello, Sbarre e Gebbione , necessitino -senza soluzione di continuità- di interventi di pulizia e diserbo delle strade principali e secondarie più incisivi e frequenti di quelli fino ad oggi realizzati , nel tentativo di contenere al massimo i disagi e le difficoltà che ogni giorno i cittadini soffrono nonostante siano chiamati a pagare livelli di imposizione fiscale (TARI) più elevata d’Italia per il mantenimento e la gestione del servizio di tutela ambientale “, continua Pasquale Imbalzano. “Senza prescindere che alla necessità della pulizia e del lavaggio stradale si aggiunge adesso l’esigenza di programmare nuovamente gli interventi puntuali ed efficaci di disinfestazione e derattizzazione a tutela dell’igiene pubblica , dato il proliferare – per via delle mutate e più umide condizioni climatiche – di insetti di ogni tipo” , ancora il Capogruppo di Area Popolare. “Infine, è stato dato atto tanto all’ente gestore quanto al settore ambiente di aver profuso sforzi importanti e di aver raggiunto alcuni non marginali obiettivi, nonostante le ristrettezze del piano finanziario per la gestione del servizio e soprattutto l’assiduità di alcuni non corretti comportamenti dei cittadini , i quali ancora conferiscono in maniera erronea i RSU , creando non poche difficoltà gestorie. Proprio in questo senso ho – in ultimo – proposto che si dia inizio ad una nuova campagna di informazione e sensibilizzazione dei cittadini sui corretti conferimenti dei RSU e l’estensione della raccolta porta a porta ad altre zone della città compatibilmente con le possibilità finanziarie dell’Ente“, conclude Pasquale Imbalzano .