Reggio Calabria, ecco il nuovo cartellone della compagnia teatrale Officina dell’arte

conferenzaSette spettacoli, uno al mese che dal prossimo 22 Ottobre e sino al 29 Aprile, rialzeranno il sipario al teatro “Francesco Cilea”. E’ il nuovo cartellone della compagnia teatrale Officina dell’arte che, dopo il successo dell’anno scorso, si rimette in gioco con un carnet di eventi che porteranno in riva allo Stretto, attori, cabarettisti, showman e compagnie teatrali del Paese. I “folli menestrelli” così li definisce questa mattina nel salone dei Lampadari di Palazzo San Giorgio durante la presentazione ufficiale del cartellone, l’art director Peppe Piromalli, attore dell’Officina dell’arte, hanno investito le proprie risorse per “donare alla città qualche serata di arte pura, di scambi culturali e di lieti ritorni di figli di questa terra che, purtroppo, l’hanno dovuta lasciare per realizzare i propri sogni”. “Abbiamo messo in campo forze nuove, sinergie artistiche per dimostrare che il nostro percorso sta crescendo – esordisce il maestro Piromalli che ringrazia il sindaco Falcomatà per aver “adottato l’Officina” – Rispetto all’anno scorso, non ci sono tante novità se non il potenziamento di nuovi punti vendita (i biglietti della rassegna o gli abbonamenti potranno essere acquistati prossimamente al teatro Cilea o nei punti vendita autorizzati) e la collaborazione con le aziende locali o istituti finanziari come la Banca Mediolanum che ci starà vicino a livello assicurativo e per questo ringrazio il dottor Alfonso Faccioli. Partiamo il 22 ottobre con l’artista Gennaro Calabrese che è stato scelto per aprire la nostra stagione perché non è solo un orgoglio per la città visto che sta calcando prestigiosi palchi portando in alto il nome di Reggio ma è un grande esempio di umiltà, bontà e talento; il 19 Novembre sarà compito dell’Officina dell’arte strappare tante risate con una brillante commedia per poi lasciare spazio il 17 Dicembre al grande attore Pino Insegno che ci delizierà con un divertente show.

L’anno nuovo, il 21 gennaio ritorna l’OfficLocandina Officina 2016-2017ina dell’arte con una commedia che riprende le tradizioni, “Se Manzoni la vedesse”,  una rivisitazione che però non è fatta nè in dialetto nè in italiano. A Febbraio, poi, il 18 e 19 , il grande botto con il duo comico Ale & Franz; a Marzo il Teatro delle Follie porterà in scena un commedia esilarante dove le protagoniste sono tre attrici bravissime di cui una, Valentina Gemelli, è una reggina doc; il 29 Aprile chiude l’Officina dell’arte con un giallo da ridere, la “Quarta parete” il cui finale lo farà il pubblico”. Ma la novità di quest’anno, la svela l’attore Antonio Malaspina della compagnia Officina che anticipa “visto che non si può fermare la cultura e necessita anche un cambio generazionale”, l’apertura il 17 settembre di un casting per giovani talenti che prenderanno parte alle nuove commedie dell’Officina e potranno anche presentare i loro testi per eventuali spettacoli al “Cilea”.   L’ultima parola spetta al sindaco Giuseppe Falcomatà che nel ribadire la sua stima e vicinanza a Piromalli&Co, mette in evidenza “quante cose belle si possono fare per la città e la voglia del Comune di accompagnare chi ha voglia di fare cultura. E’ importante capire che non tutto deve essere demandato alla politica e per crescere, è necessario che i tanti corpi di Reggio, le associazioni, le compagnie teatrali, i professionisti diano il loro contributo. L’Officina dell’arte è un esempio tangibile di questa bella e positiva realtà che richiama un figlio di questa terra, Gennaro Calabrese, che si é fatto da solo e ha dimostrato di sapersi rinnovare, ad aprire una rassegna che merita solo apprezzamenti visti gli sforzi economici che hanno fatto gli attori della compagnia. Si dice che l’arte rivela ai cuori ciò che nessuna scienza può rivelare alle menti. Piromalli e i suoi ne danno piena dimostrazione”.