Reggio Calabria, controlli straordinari della Polizia Ferroviaria

polizia ferroviariaNell’ambito dei controlli straordinari predisposti su scala nazionale per garantire la sicurezza della circolazione ferroviaria, durante la stagione estiva 2016, il personale del Compartimento di Polizia Ferroviaria per la Calabria ha espletato numerosi servizi straordinari di prevenzione a bordo dei treni, nonché nelle stazioni ferroviarie. I servizi sono stati svolti sinergicamente da tutti i Posti Polfer presenti nella Regione Calabria.

Limitatamente alle Stazioni di Reggio Calabria, Villa San Giovanni, Scilla, Bagnara Calabra, Gioia Tauro, Rosarno e Tropea sono state accuratamente vigilate e controllate le biglietterie, le sale d’attesa, i depositi bagagli, gli esercizi commerciali e, più in generale, qualsiasi altro sito o struttura interessati alla movimentazione dei viaggiatori, a tutela della sicurezza dell’utenza e dell’integrità degli impianti. Sono stati, altresì, espletati molteplici servizi volti a contrastare il fenomeno dell’abusivismo commerciale.

L’attività di controllo straordinario, inquadrata in un dispositivo di sicurezza predisposto su scala nazionale, è stata attuata, nell’ambito compartimentale calabrese, mediante l’impiego di 2367 pattuglie operative in stazione e 296 pattuglie operative lungo le linee ferroviarie. Nella circostanza operativa, sono state monitorate 59 località sensibili, controllate 44 stazioni ferroviarie, identificate 8297 persone ed elevate 54 contravvenzioni. Sono state tratte in arresto 6 persone e denunciate in stato di libertà 23 persone. Nell’estate 2016, gli Agenti della Polizia Ferroviaria hanno, altresì, provveduto a scortare ben 600 treni. Infine, in diversi contesti, sono stati rintracciati 14 minori.