Reggio Calabria, abusi e violenze su 13enne: per Don Giovanni Zampaglione è un “triste, vergognoso e disumano grido che sale a Dio”

violenza sessuale“Parto dal Vang di Matteo 18,6-7. Chi invece scandalizza anche uno solo di questi piccoli che credono in me, sarebbe meglio per lui che gli fosse appesa al collo una macina girata da asino, e fosse gettato negli abissi del mare.GUAI AL MONDO PER GLI SCANDALI! Mi permetto di dire che i bambini sono il frutto piu’ bello della benedizione che il Creatore ha dato all’uomo e alla donna. E’triste e vergognoso e disumano vedere questi abusi sui bambini .Tutti questi abusi sui bambini (assieme a emarginazione, abbandono, sfruttamento per indegni traffici o commerci) SONO UN GRIDO CHE SALE A DIO.. Con i bambini non si scherza…BISOGNA RISPETTARLI e AMARLI:SEMPRE”. Lo afferma in una nota Don Giovanni Zampaglione riguardo i terribili fatti recenti sugli abusi di violenza sessuale nei confronti di una minorenne a Melito di Porto Salvo.