Reggina-Messina, stadio Granillo verso l’agibilità in extremis per evitare l’ennesimo pasticcio? Attesa per il via alla vendita dei biglietti

Reggina-Messina, oggi pomeriggio dovrebbe arrivare in extremis l’agibilità per lo stadio Oreste Granillo

Granillo 2Alla fine l’agibilità per lo stadio Oreste Granillo dovrebbe arrivare oggi, con ogni probabilità nel pomeriggio. In extremis, a meno di tre giorni dall’esordio casalingo che è anche la partita più importante della stagione. Il Derby dello Stretto contro il Messina. Il rischio era quello di un grande, grandissimo pasticcio: senza l’agibilità, infatti, la partita si giocherebbe a porte chiuse. Neanche gli abbonati potrebbero assistere al match dagli spalti. E al momento l’agibilità non è ancora arrivata, quindi il rischio è concreto.

La vendita dei biglietti, infatti, non è ancora neanche iniziata. In città da ieri il direttore generale della Lega Pro Francesco Ghirelli che personalmente è intervenuto, insieme al club, per risolvere una situazione estremamente problematica. La speranza è di avere l’OK oggi pomeriggio, affinché possa iniziare la vendita dei biglietti per la partita più sentita (a cui, comunque, non potranno assistere i tifosi del Messina, perchè la trasferta è stata vietata dalla Prefettura per motivi di ordine pubblico dopo i disordini di due anni fa al San Filippo).

L’OK dovrà arrivare dalla Questura, dove pomeriggio si terrà una riunione che deciderà sull’agibilità dell’impianto. Al momento non è dato sapere quale sia il problema: se gli spalti, gli ingressi, i tornelli, la videosorveglianza, l’illuminazione, gli spogliatoi. Sono soltanto ipotesi. Fatto sta che il problema c’è, e al momento senza l’ok della questura la partita si giocherebbe a porte chiuse. Nessuna comunicazione da parte della società, ne’ tanto meno dal Comune con l’assessore Zimbalatti che – contattato telefonicamente – afferma di non saperne nulla.

Che uno stadio come il Granillo, fino a due anni fa fiore all’occhiello dell’impiantistica cittadina e in passato teatro di grandi incontri internazionali e di partite della Nazionale, oggi abbia problemi persino l’agibilità neanche per la Lega Pro, dimostra le condizioni di governance in cui versa la città. Ancora qualcuno si chiede come mai il Crotone deve andare fino a Pescara per disputare i primi incontri casalinghi di serie A…