Reggina, Forgione e la moglie tuonano sui social: “mandato via senza rispetto!”

L’ex Reggina Forgione, si è sfogato attraverso i social network a causa dell’improvvisa decisione della società di non puntare su di lui per il campionato di Lega Pro

foto cane e forgioneIl divorzio tra Cosimo Forgione e la Reggina, non è stato dei più idilliaci. Il calciatore nativo di Bagnara Calabra, ha infatti un legame molto forte con la sua terra, ed anche con la sua amata Reggina. Giocare per i colori amaranto è stato un onore per Forgione, ma andar via a pochi giorni del mercato non deve essere stato piacevole. Il calciatore e la moglie, attraverso i social network, si sono “sfogati” esprimendo la propria rabbia per il trattamento ricevuto dalla società, ma ringraziando allo stesso tempo la piazza per l’opportunità avuta.

“Io non sono uno di quei calciatori che hanno fatto la storia vera di serie A B C della Reggina… – spiega Forgione – ma sono un semplice ragazzo! TIFOSO che ha avuto la fortuna di poterla indossare, e lo onorata con rispetto passione e tutto quello che c era da mettere… purtroppo non è stata mia la decisione di andare via anche se fino a due giorni fa le cose erano diverse… ma sentirsi dire ad un giorno dal mercato non fai parte del progetto non è stato rispettoso! Soprattutto con una famiglia… Ringrazio i tifosi e i miei compagni di squadra…tifosi unici che ci hanno seguito da x tutto… la Reggina la porterò nel cuore l amaranto è una malattia !!! Ora alla ricerca di una nuova avventura !!!ciao Reggio!!!!”

La moglie ha rincarato la dose sempre tramite i social: “e’ stato il tuo passato,fino a qualche ora fa’ il tuo presente,ma purtroppo Nn sarà il tuo futuro…quando a dicembre T e’ arrivata la chiamata della tua amata Reggina Nn hai più capito niente,siamo partiti in fretta e furia(da precisare ke io ero già incinta d 9 mesi e m hai fatto fare 7 ore di viaggio in macchina con il rischio di partorire x strada),qualcuno T aveva assicurato ke potevi fidarti di lui,parlando direttamente con me m aveva assicurato ke avrei partorito tranquillamente e avrei vissuto a Reggio senza problemi…è stato così,con il sacrifico,la passione e l amore x questa maglia amaranto siete riusciti a fare i playoff… con l inizio d questa stagione hai rifiutato a priori ttt le chiamate d altre squadre,avevi deciso sia in serie d ke in serie c ke avresti seguito la tua squadra,fino a ieri è stato così,ma x scelte della società c è stato un fulmine a ciel sereno hanno deciso di intraprendere altre strade Nn includendo te..peccato solo ke mancavano poche ore alla chiusura del mercato…auguro alla Reggina d vincere il campionato x ttt i tifosi e x la città…avete escluso (Nn xke sia mio marito) una persona ke sa cosa significa avere nel sangue la Reggina, spero ke ttt i giocatori lottino come avrebbe lottato lui..ma adesso ormai è un capitolo ke Nn x volere tuo s è voluto concludere…con questo Reggio e la Reggina resteranno sempre nei nostri cuori anche xke e’ il posto in cui è nato nostro figlio…proprio x lui so ke riuscirai a trovare squadra e faticare x dargli un futuro migliore! Coki Forgione 6 il nostro orgoglio! t amo!”

nuovo logo reggina 2016Lo sfogo di Forgione, tifoso della Reggina dalla nascita, è assolutamente comprensibile. La rinuncia al centrocampista a poche ore dal termine del mercato, è stata alquanto strana. I colpi in entrata a centrocampo infatti sono stati per lo più giovani ragazzi disposti a fare esperienze, e non chissà quali campioni destinati a far ammuffire in panchina il sopracitato Forgione. La domanda che ci poniamo è la seguente: non sarebbe stato meglio creare un’ossatura reggina come ai vecchi tempi? Uomini capaci di dedicarsi con tutto il cuore alla causa, anzichè prestiti che il prossimo anno dimenticheranno anche il colore della maglia? Chissà…