Reggina-Cosenza: 4.924 spettatori sugli spalti del Granillo, è record per la 6ª giornata del girone C di Lega Pro

Reggina-Cosenza, quasi “tutto esaurito” per la capienza ridotta del Granillo a 5.000 unità

reggina-cosenza-02La grande passione amaranto continua. La Reggina oggi pomeriggio al Granillo ha fatto l’ennesima bella figura contro una delle big del torneo: per la prima volta dopo oltre 25 anni gli amaranto partivano senza il pronostico della vigilia nella sfida interna contro i rivali silani, ma sul campo tutta questa differenza non s’è vista anzi, tra le due squadre gli amaranto allenati egregiamente da Zeman hanno certamente fatto meglio. Per la Reggina è il quarto pareggio consecutivo, quinto risultato utile consecutivo dopo la vittoria del derby alla seconda giornata di campionato. L’unica sconfitta resta quella dell’esordio di Fondi. In classifica la Reggina è a 7 punti, esattamente a metà graduatoria e con un confortante +4 dalla zona playout anche se ci sono tante squadre che hanno una o due gare in meno. Bisogna quindi attendere almeno i risultati di stasera per un quadro più chiaro.

reggina-cosenza-01Ma intanto non bisogna aspettare per una classifica speciale: quella delle tifoserie. Con 4.924 spettatori sugli spalti del Granillo, la Reggina ha fatto segnare il record della 6ª giornata per il numero di pubblico relativamente alle partite del girone C di Lega Pro. Poteva superarla stasera il Catania per il derby tutto siciliano con l’Akragas, ma a causa del nubifragio che sta colpendo la città etnea, al Massimino c’è pochissima gente (qui le foto in diretta). Ancora porte chiuse per il Foggia, i numeri di Andria e Fondi saranno certamente di gran lunga più bassi rispetto a quello del Granillo (almeno meno della metà degli spettatori). E nelle gare già disputate oggi abbiamo avuto precisamente i seguenti ingressi sugli spalti dei vari impianti: Siracusa-Lecce 2.005, Virtus Francavilla-Matera 2.000, Catanzaro-Messina 1.674, Paganese-Monopoli 1.500, Vibonese-Casertana 800.

La Reggina, quindi, batte tutti. Anche oggi l’incasso ha sfiorato i 40 mila euro (precisamente 39.546,26 euro). Ecco i numeri di quest’inizio stagione:

  • Reggina-Messina 5.757 (senza tifosi ospiti) – Risultato 2-0
  • Reggina-Catania 4.745 (circa 150 tifosi ospiti) - Risultato 1-1
  • Reggina-Cosenza 4.924 (poco più di 400 tifosi ospiti) - Risultato 0-0

Con circa 2.700 abbonati e poco più di 400 tifosi ospiti, sono stati esauriti in poco più di un giorno i pochi biglietti che erano rimasti a disposizione per i tifosi reggini, dopo la riduzione della capienza ad appena 5.000 spettatori per il Granillo. Adesso il prossimo incontro casalingo sarà Reggina-Juve Stabia, domenica 9 ottobre alle ore 20:30. La speranza è quella di superare questo limite della capienza, rinnovare quest’affetto straordinario e mantenere l’imbattibilità casalinga perchè il Granillo sta diventando un vero e proprio fortino, senza sconfitte e con un solo gol subito nelle prime tre partite di campionato nonostante tre avversari importanti.

Ovviamente i punti valgono anche in trasferta, quindi non si può dimenticare che domenica prossima c’è la durissima trasferta sul campo della super-corazzata Lecce (sempre alle 20:30), e continuare a mantenere l’imbattibilità sarebbe ancora una volta un altro grande risultato. Questo il calendario amaranto:

  • Lecce-Reggina, domenica 2 ottobre ore 20:30
  • Reggina-Juve Stabia, domenica 9 ottobre ore 20:30
  • Casertana-Reggina, domenica 16 ottobre ore 16:30
  • Reggina-Matera, domenica 23 ottobre ore 20:30
  • Vibonese-Reggina, domenica 30 ottobre ore 16:30
  • Reggina-Siracusa, domenica 6 novembre ore 20:30
  • Melfi-Reggina, domenica 13 novembre ore 16:30
  • Reggina-Taranto, domenica 2 novembre ore 20:30
  • Catanzaro-Reggina, domenica 27 novembre ore 20:30