Prezzi carburanti: ancora ritocchi al ribasso

pompa-benzinaAncora ritocchi al ribasso sulla rete carburanti italiana. Con i mercati internazionali dei prodotti petroliferi tornati a flettere leggermente, infatti, Tamoil ha completato il giro di ribassi iniziato sul finire della scorsa settimana, tagliando di 1 centesimo sia la benzina che il diesel. Lo scrive in una nota ‘Quotidiano Energia’.
Sul territorio, prezzi praticati ancora in calo a valle degli ultimi movimenti delle compagnie. Più in dettaglio, in base all’elaborazione di Quotidiano Energia dei dati alle 8 di ieri comunicati dai gestori all’Osservaprezzi carburanti del Mise, il prezzo medio nazionale praticato in modalità self della verde è pari a 1,456 euro/litro, con i diversi marchi che vanno da 1,454 a 1,471 euro/litro (no-logo 1,435). Per il diesel si rileva invece un prezzo medio pari a 1,298 euro/litro, con le compagnie che passano da 1,294 a 1,323 euro/litro (no-logo a 1,279), prosegue la nota.
Quanto al servito, per la benzina il prezzo medio praticato è di 1,567 euro/litro, con gli impianti colorati che vanno da 1,526 a 1,638 euro/litro (no-logo a 1,468), mentre per il diesel la media è a 1,413 euro/litro, con le compagnie da 1,382 a 1,486 euro/litro (no-logo a 1,311). Il Gpl, infine, va da 0,540 a 0,551 euro/litro (no-logo a 0,527), conclude la nota. (AdnKronos)