Ponte sullo Stretto, Poletti: “pezzo di un progetto più ampio e complesso”

ponte-stretto-21“Il Ponte sullo Stretto di Messina e’ il pezzo di un’idea di un’Italia che deve essere infrastrutturata e avere tutto quel che serve per funzionare bene”. A dirlo il ministro per il Lavoro e le Politiche Sociali, Giuliano Poletti, a margine di un convegno organizzato a Empoli. “L’opera – ha detto Poletti – va inserita in un ragionamento: se noi vogliamo avere un’infrastrutturazione generale, e infatti abbiamo parlato di un’arteria Napoli-Palermo, il ponte ha un senso se inserito in un quadro complessivo in cui dobbiamo avere ferrovie degne di questo nome in Sicilia e in Calabria, o l’alta velocita’ dappertutto e non solo in mezza Italia. Il Ponte sullo Stretto e’ il pezzo di un’idea di un’Italia che deve essere infrastrutturata e avere tutto quel che serve per funzionare bene”. “In quella riflessione – conclude Poletti – ci sta dentro anche questo punto. Io non ho mai immaginato un’opera come un atto che risolve i problemi e servono linee di coerenza sulle quali lavorare. Fare un lavoro importante di infrastrutturazione del nostro Paese e’ una cosa essenziale come metterla in sicurezza per i terremoti, dare buone scuole e ospedali. Nell’impianto degli investimenti possono starcene anche una parte legati a un progetto, che pero’ non deve essere il punto numero uno, ma il pezzo di un disegno generale”