Oliverio a Camigliatello: “la Sila territorio da rilanciare in una nuova visione di sviluppo”

oliverio (6)“Dobbiamo rilanciare questo territorio, ripensandone lo sviluppo, valorizzando le peculiarità, per accogliere nuove domande di turismo. Questo incontro costituisce un contributo ad una elaborazione nella quale siamo impegnati,  ed alla definizione di una proposta che consentirà di utilizzare le risorse che abbiamo programmato”. E’ quanto ha affermato il Presidente della Regione Mario Oliverio- riporta un comunicato dell’Ufficio Stampa della Giunta- intervenendo ieri sera a Camigliatello all’incontro, inserito nell’ambito della “Settimana della cultura calabrese” , nel corso del quale è stata presentata mozione per la valorizzazione della Sila, approvata in Consiglio Regionale e sui cui sono intervenuti, tra gli altri, i  consiglieri Orlandino Greco, primo firmatario, Domenico Bevacqua, Mauro D’Acri, Giuseppe Giudiceandrea, Franco Sergio. ”In un mutato clima che sta vedendo riaccendersi l’attenzione ed i riflettori sul Sud del nostro Paese- ha ripreso Oliverio- abbiamo  prodotto e sottoscritto atti importanti, qual è il patto per la Calabria, uno fra gli  strumenti  che destinano  risorse importanti e aggiuntive a quelle della programmazione comunitaria che abbiamo messo in campo e per  la quale abbiamo fatto un lavoro qualificato, definendo obiettivi e quadro di riferimento”. ”Nell’ambito delle scelte- ha proseguito-  abbiamo guardato al territorio, a quanto esprime e conserva, alle sue diversità. Questo, in una visione integrata, che deve far interagire  le potenzialità e nell’ambito di una giusta strategia per utilizzare le risorse e indirizzare lo sviluppo ed una   attrattività capace, per quanto riguarda il turismo,  di stimolare la domanda. Occorre ora investire   nella qualità  dell’offerta per allargare la stagionalità, per  intercettare flussi che sono cambiati e si sono diversificati rispetto agli anni passati. Funzionale  a ciò è proprio  il segmento del turismo montano, che permette fruizione per tutto l’arco dell’anno. Dobbiamo pertanto  puntare a valorizzare tutte le risorse che questo comprensorio possiede, compreso il fatto che costituisce una fra le aree interne della Calabria che nel nostro programma di governo hanno  una particolare attenzione, con risorse dedicate. Ne sono esempio- ha indicato il Presidente- gli impianti sciistici che dobbiamo mettere in relazione fra loro, nel contesto del Parco della Sila , facendoli funzionare; dobbiamo guardare ancora ai  laghi, che devono diventare  un nuovo punto di forza per il turismo. A questo proposito- ha annunciato il Presidente Oliverio- pensiamo  di fare partire a breve un concorso di idee per la loro valorizzazione turistica, in un progetto che comprenda servizi qualificati”. ”Bisogna  ancora pensare  ad una pianificazione territoriale – ha detto ancora Oliverio- , rispettosa dell’ambiente,  con opere e interventi compatibili con esso, che operi scelte di qualificazione e che veda insieme i comuni che ricadono nel perimetro del Parco. Per quanto riguarda il più ampio risalto per le peculiarità, è poi nostro intendimento realizzare un progetto di alta formazione nell’enogastronomia che nell’ Altopiano può trovare collocazione”. ”Sono solo alcuni esempi- ha spiegato il Presidente  della Regione-, certo non esaustivi, per muovere verso un nuovo  sviluppo. Abbiamo per questo risorse disponibili che dobbiamo utilizzare evitando la frammentazione e la dispersione, ed anche  orientando  e stimolando  l’imprenditoria a realizzare una necessaria qualificazione dei servizi. E’ comunque dal territorio che devono scaturire proposte per lo sviluppo, in maniera comune e concertata, in concorso,  seppure rispettando le specificità. Si deve ormai  uscire da una situazione che vede i comuni agire singolarmente”. ”Da questa area- ha concluso Oliverio-  può venire un grande impulso a quel cambiamento della nostra regione per il quale stiamo impegnandoci con tutte le nostra forze”.