Nomine dei direttori generali Asl: nuove norme in vigore dal 18 settembre

medicoPubblicato sulla G.U. n. 206 del 3 settembre 2016 il Decreto legislativo n- 171 del 04/08/2016 che disciplina il conferimento degli incarichi per i Direttori Generali, sanitari, amministrativi e socio sanitari di Asl e Aziende ospedaliere e universitarie. Il Decreto legislativo , adottato dal Governo in virtù dell’art 11 della legge 7 agosto 2015  n. 124 ( c.d. Legge Madia )  entrerà in vigore il 18 Settembre 2016 , ma all’ art. 9 del nuovo decreto legislativo è previsto che solo dopo la data di istituzione dell’Elenco Nazionale dei soggetti idonei alla nomina di direttore generale tenuto dal Ministero della Salute verranno abrogate alcune disposizioni attualmente in vigore ,  rimanendo tra esse ferme le disposizioni compatibili o non abrogate dal medesimo nuovo decreto legislativo. La scelta dei Direttori Generali di nomina delle Regioni  potrà avvenire soltanto attingendo tra i soggetti inseriti nell’Elenco Nazionale .- Il provvedimento di nomina , di conferma e di revoca del Direttore generale deve essere adeguatamente motivato e reso pubblico sul sito internet della Regione , delle Aziende sanitarie e degli Enti interessati. Per quanto riguarda le Aziende Ospedaliere Universitarie , l’art. 6 del nuovo Dlgl prevede che la nomina del Direttore generale avvenga previa intesa della regione interessata ed il rettore dell’ateneo. Il Direttore generale , attenendosi ai principi di trasparenza e buona amministrazione , nomina – il Direttore Amministrativo , – il Direttore sanitario , ed ove previsto dalle leggi regionali – il Direttore Socio-sanitario attingendo obbligatoriamente dagli elenchi regionali di idonei ( vedasi art. 6  del Dlgl 171/2016). Le disposizioni del nuovo  Dlgl sono applicabili anche alle Regioni a Statuto speciale ed alle Province autonome di Trento e di Bolzano compatibilmente con i relativi statuti.

Domenico Crea