‘Ndrangheta: grave attentato nel reggino, in fiamme la villa confiscata di un collaboratore di giustizia

‘Ndrangheta: un incendio, di natura molto probabilmente dolosa, ha danneggiato pesantemente la villa confiscata al collaboratore di giustizia, Antonio Femia

incendio‘Ndrangheta- Grave attentato a Gioiosa Jonica, nel reggino: un incendio, di natura molto probabilmente dolosa, ha danneggiato pesantemente la villa confiscata al collaboratore di giustizia, 35enne, Antonio Femia L’immobile era stato assegnato al Comune di Gioiosa Jonica. Sul luogo dell’incendio le forze dell’ordine ed i soccorritori. Negli ultimi mesi, grazie alle dichiarazioni fatte ai magistrati della Procura di Reggio Calabria, Femia ha contribuito ad arrestate varie persone, ad illustrare la composizione di alcune ndrine nel reggino ed il traffico di droga.