Migranti a Reggio Calabria, Dieni: «Da Falcomatà solo piagnistei»

Sulla questione dei migranti a Reggio Calabria arriva anche una dura affermazione della deputata Federica Dieni: “da Falcomatà solo piagnistei” 

migranti-allo-stadio-4«La situazione dei minori migranti non accompagnati ospitati a Reggio Calabria diventa ogni giorno più drammatica. Il sindaco Falcomatà dimostra di non avere un’idea chiara circa la gestione di questa emergenza e di non possedere il coraggio necessario per alzare la voce con il “suo” governo, guidato dai suoi “amici” Renzi e Boschi». È quanto afferma la deputata del Movimento 5 Stelle Federica Dieni. La parlamentare continua: «Pochi giorni fa, in un’intervista a Repubblica, Falcomatà ha affermato che Reggio, riguardo la questione migranti, è “al collasso”, evitando però di puntare il dito contro il vero responsabile di questa emergenza, cioè il premier». «Stranamente Falcomatà – aggiunge Dieni – pronuncia parole di verità: Reggio, con i 112 migranti ospitati nello “Scatolone” e gli altri 250 accampati nel quartiere Archi Cep, è davvero al collasso e priva delle risorse necessarie per affrontare una situazione di questo tipo. Senza tralasciare le condizioni in cui vengono tenuti i migranti, che continuano a inscenare proteste e a lamentare l’assenza dei servizi minimi».

«Di fronte a uno scenario di questo tipo – conclude la deputata 5 stelle – il sindaco di Reggio si limita a un piagnisteo inconcludente, che non migliora di una virgola né la condizione dei migranti né le difficoltà del Comune».