Meteo Calabria e Sicilia: ancora temporali all’estremo Sud nell’ultima settimana di settembre

Meteo Calabria e Sicilia, tutti i dettagli per i prossimi giorni: ancora maltempo all’estremo Sud con altri forti temporali in Sicilia, poi attenzione ad una nuova perturbazione Africana nel primo weekend di ottobre

temporale-stretto-630x420Meteo Calabria e Sicilia- Il maltempo che sta colpendo l’estremo Sud Italia continuerà anche nei prossimi giorni, probabilmente fino alla fine del mese di Settembre che al Sud ha avuto connotati climatici decisamente anomali, tipici più di Ottobre o addirittura di Novembre per le grandi piogge che hanno interessato tutte le Regioni meridionali del nostro Paese e le temperature inferiori rispetto alle medie del periodo. Avremo ancora instabilità soprattutto in Sicilia, con temporali molto forti soprattutto nelle ore pomeridiane e serali in modo particolare nei settori centrali, meridionali e orientali dell’isola, ma non è da escludere qualche fenomeno anche nel Sud della Calabria e nella Sardegna meridionale. Altrove, invece, sarà un’altra settimana di bel tempo, con qualche temporale pomeridiano al Nord/Ovest e un’alternanza tra schiarite e annuvolamenti nelle altre Regioni.

I fenomeni di maltempo saranno ancora una volta intensi, soprattutto nella Sicilia meridionale e orientale già duramente colpita dalle bombe d’acqua dell’ultimo weekend. Ma tra Lunedì 26, Martedì 27, Mercoledì 28 e Giovedì 29 avremo altri fenomeni estremi che potranno provocare altri eventi disastrosi sul territorio isolano, coinvolgendo anche le zone più meridionali di Sardegna e Sicilia. Responsabile di questo maltempo sarà ancora una volta il ciclone Africano che persisterà tra il Mediterraneo centrale e il Maghreb muovendosi in modo retrogrado nuovamente verso l’entroterra del Sahara.

E’ ancora incerta l’evoluzione per il prossimo weekend, sabato 1 e domenica 2 Ottobre: un’ipotesi già delineata da giorni e che sembra sempre più prendere piede nei nuovi aggiornamenti dei principali centri di calcolo è la risalita della stessa perturbazione Africana sul Mediterraneo centro/occidentale. In questo modo, avremmo forte maltempo su gran parte d’Italia contemporaneamente ad una risalita calda che farebbe sì impennare le temperature, ma con effetti al suolo tipicamente autunnali: molte nubi, forte vento, tanta sabbia del Sahara. Insomma, caldo sì ma estate no. Una lingua di caldo ciclonica e tipicamente autunnale. Di questa tendenza, però, parleremo meglio nei prossimi aggiornamenti.