Messina, riaprono le porte di Castel Gonzaga: la storica fortezza ospiterà un evento speciale [GALLERY]

Giorno 11 settembre il Forte Gonzaga di Messina riapre le sue porte per accogliere i visitatori e intrattenerli con eventi speciali

Castello GonzagaSarà una giornata particolare quella dell’11 settembre per la città di Messina: lassociazione Gonzaga onlus riaprirà le porte dell’omonimo castello sito sulla collina di Montepiselli. Reduce dal successo dell’apertura straordinaria di agosto, il forte ospiterà tra pochi giorni la “1^ Festa della bandiera e della falconeriadalle 16 fino alle 20. In occasione di questo evento, arriverà a Messina il maestro Agatino Grillo, uno dei più grandi Maestri Falconieri Federiciani, che con la sua associazione A.SI.F.F darà dimostrazione e didattica sulla Falconeria.
Dopo un giro panoramico del castello, varie associazioni proporranno diverse attività d’intrattenimento come l’esibizione di sbandieratori con tamburi (Ass. Stella di Aragona a.s.d.), il tiro con l’arco e le lezioni di Bandiera (Ass. Nocte Tempore A.s.d). Ancora, all’interno del Castello sarà esposta una mostra visitabile e ci sarà anche un’area con dei giochi gonfiabili per i più piccoli.

klity_fortegonzagaForte Gonzaga è una delle principali fortificazioni operate durante il Regno di Sicilia per volere dell’imperatore Carlo V d’Asburgo, dopo essersi recato in visita sull’isola nel 1535. Don Ferrante Gonzaga, Viceré di Sicilia, ne dispose la costruzione fuori dalla cinta muraria, occasione che consentì di portare a Messina dei sistemi di difesa e di guerra già utilizzati al nord. Al progetto, messo appunto dall’architetto militare bergamasco Antonio Ferramolino, collaborò probabilmente anche il messinese Francesco Maurolico. La pianta del forte riporta la sagoma di una stella irregolare, suggestivi sono i numerosi cunicoli e le antiche scale che portano ai piani superiori. Sulla terrazza, una piccola cappella sovrasta la struttura. La funzione principale del forte era quella di proteggere gli accessi montani alla città: dalla collina su cui è edificato, infatti, era possibile controllare a vista la zona dai monti peloritani fino al mare. Fino al 1973 occupato dall’Esercito Italiano, oggi Castel Gonzaga è proprietà del Comune di Messina.