Maltempo, bombe d’acqua in Calabria, situazione critica nel reggino [VIDEO]

Maltempo, forti temporali all’estremo Sud: bombe d’acqua in Sardegna, Sicilia e Calabria. Situazione critica nel reggino

maltempo-oggi-italia-live-1-1-738x420Meteo Calabria, Sicilia, Sardegna- Il maltempo sta continuando a colpire l’Italia con instabilità pomeridiana, particolarmente accentuata all’estremo Sud. Ma oggi, dopo tanti giorni di sole, il maltempo è tornato anche al Nord, seppur in modo lieve ed isolato, con temporali pomeridiani sulle Alpi centro/occidentali. Gli accumuli pluviometrici sono comunque stati esigui: in Piemonte 13mm a Forzo, 11mm a Sabbia, 9mm a Pragelato, Lago Paione e Bertodasco; in Lombardia 15mm a Barzio, 10mm a Peghera di Taleggio e Maggio di Cremeno; in Trentino Alto Adige 14mm a Pinzolo, 3mm a Peio , 2mm a Giustino. Sono stati comunque temporali tipicamente autunnali con temperature in netto calo.

Ma i fenomeni più violenti stanno colpendo l’estremo Sud, tra Sardegna meridionale, zone interne della Sicilia e Calabria jonica meridionale. In Sardegna si stanno verificando autentiche bombe d’acqua, con 65mm di pioggia a Sanluri, 6mm a San Gavino e Quartu Sant’Elena, 3mm a Carbonia e Iglesias. Anche in Calabria abbiamo delle criticità nella fascia jonica reggina, con piogge che si estendono all’Aspromonte (versante sud/orientale) e nelle zone interne della piana di Gioia Tauro. Qui abbiamo nel pomeriggio di oggi ben 24mm di pioggia a Brancaleone e San Luca, 20mm a Bova, 11mm ad Ardore, 10mm a Platì, 9mm a Staiti, 8mm a Roccaforte del Greco e Bovalino, 7mm a Montebello Jonico, 6mm a Cittanova e Antonimina, 5mm a Sant’Agata del Bianco, 4mm a Polistena. In modo particolare a Brancaleone si registrano disagi per la pioggia torrenziale che ha provocato un blackout elettrico e ha già trasformato le strade in fiumi.

Anche in Sicilia si stanno verificando forti temporali, per il momento nelle zone interne dell’isola con oggi pomeriggio 22mm di pioggia a Contessa Entellina, 17mm a Partanna, 16mm a Bivona, 13mm a Caltanissetta e Caronia, 11mm a Enna, 9mm a Bronte, 8mm a Petralia Sottana, 7mm a Cesarò, 6mm a Vittoria, 5mm a Caltagirone e Nicosia, 4mm a Gela, 2mm a Ragusa, Comiso e Donnalucata. Altri forti temporali appena nati stanno interessando il versante orientale di Etna e Peloritani tra messinese e catanese.

E nelle prossime ore il maltempo si intensificherà ulteriormente, soprattutto nella giornata di domani, mercoledì 28 settembre con forti temporali in risalita dal mar Jonio su Sicilia e Calabria meridionale. Alto rischio di nuove bombe d’acqua con pioggia torrenziale e tempeste di fulmini.