Lega Pro, il Messina aderisce all’appello del Catanzaro: “sconfitta per tutti giocare a porte chiuse”

Lega Pro: domenica Catanzaro-Messina, Cosentino, spera ed auspica che ”i tifosi di entrambe le squadre possano recarsi regolarmente sugli spalti del “Nicola Ceravolo”

catanzaroAlla luce dell’imminente incontro del Campionato di Lega Pro Catanzaro-Messina, di domenica 25 settembre 2016, il presidente dell’U.S. Catanzaro, Giuseppe Cosentino, spera ed auspica che “i tifosi di entrambe le squadre possano recarsi regolarmente sugli spalti del “Nicola Ceravolo” di Catanzaro, per sostenere, reciprocamente, i propri beniamini.  Sarebbe infatti – sottolinea il massimo dirigente giallorosso – una sconfitta per tutti dover giocare, nuovamente, come già accaduto la scorsa stagione sportiva,  a porte chiuse. Il tutto per uno spettacolo che non sarebbe non certo all’altezza del blasone e della tradizione di due tifoserie come quella catanzarese e messinese, presenti e passionali come poche, nel panorama calcistico nazionale.  Non a caso, in tempi non molto lontani, quello tra Catanzaro e Messina era uno dei derby del Sud piu’ sentiti, ma non certo sinonimo di violenza dentro e fuori lo stadio. La stessa società dell’A.C.R. Messina aderisce a tale appello, dando ampia disponibilità al sostegno dell’iniziativa,  augurandosi il “porte aperte per tutti”. Ci si appella, pertanto, al buonsenso ed alla sensibilità dell’Autorità di Pubblica Sicurezza affinchè l’incontro possa giocarsi a porte aperte, dando credito fiduciario alle tifoserie e permettendo loro di essere protagoniste – in positivo – sugli spalti”, conclude Cosentino. L’ACR Messina aderisce all’appello dell’US Catanzaro.