Il Ministro Franceschini: “al cinema con 2 euro ogni secondo mercoledì del mese”

cinemaA partire da mercoledì 14 settembre nelle oltre 3mila sale che hanno aderito finora all’iniziativa ‘Cinema2Day’ il costo del biglietto sarà pari a 2 euro ogni secondo mercoledì del mese“. Lo ha annunciato il ministro dei Benii culturali e del Turismo, Dario Franceschini, in una conferenza stampa appositamente convocata alla Mostra del Cinema di Venezia, insieme ai vertici di Anica, Anec e Anem.
Una famiglia di quattro persone potrà andare al cinema con 8 euro. Perché più che contendersi la platea già esistente c’è bisogno di lavorare insieme per ampliarla“, ha aggiunto il ministro. L’iniziativa sarà promossa a partire da oggi con spot dedicati sul web, sui social e sulle reti Rai e “credo che avrà un grande successo – ha evidenziato il ministro – come è stato per le domeniche gratis nei musei che hanno anche trainato gli incassi, aumentati dell’11%“.
Riferendosi alla collaborazione con tutta la filiera cinematografica, Franceschini ha sottolineato l’importanza “del lavoro di squadra, in cui si inserisce anche la nuova legge sul cinema che vorremmo che il Parlamento approvasse definitivamente entro l’anno: si tratta di una legge che non prevede solo più risorse ma una serie di novità attese da tempo che spero daranno grandi frutti, come i 125 milioni previsti per la ristrutturazione o la riapertura delle sale storiche“.
Entusiaste dell’iniziativa anche le altre parti in causa. Il presidente dei produttori Anica, Francesca Cima, ha sottolineato che con questa iniziativa si considera “finalmente il cinema come motore di sviluppo del Paese“. Il presidente dell’Anec, Luigi Cuciniello, apprezza che si vada “verso un’istituzionalizzazione della promozione cinematografica, come Anec chiede da tempo“, e il responsabile di Anica Servizi, Nicola Maccanico, riconosce che “finalmente abbiamo un ministero che non sostiene più solo i contenuti ma si preoccupa che i contenuti abbiano le sale in cui uscire e un pubblico“.
L’iniziativa al momento durerà sei mesi e a due euro si potrà vedere qualsiasi tipo di film in qualsiasi orario, anche in prima visione, con la sola eccezione dei film in 3D che avranno un prezzo che va dai 4 ai 5 euro. (Adnkronos)