Futuro Servizi sociali, al via le assemblee dei lavoratori a Messina. FP CGIL: “Pronti alla mobilitazione”

fp cgil servizi sociali messinaSi è tenuto questo pomeriggio presso i locali della Funzione pubblica della CGIL la prima delle assemblee programmate per la settimane per decidere, insieme ai lavoratori, la strategia da adottare in previsione dei tagli al terzo settore varati dalla Giunta Accorinti con l’approvazione della proposta di bilancio. I primi ad essere convocati dalla segretaria generale della FP CGIL Clara Crcocé, dalla responsabile del terzo settore Elena De pasquale e dal coordinatore dei servizi, Gianluca Gangemi, i lavoratori dei servizio domiciliari anziani, servizio domiciliare disabili e trasporto ai centri riabilitativi. “Pur apprezzando e riconoscendo gli sforzi profusi dall’Amministrazione Accorinti e nello specifico dall’assessore alle politiche sociali, Nina Santisi – hanno affermato i rappresentanti sindacali – , che nonostante le evidenti ed oggettive difficoltà economico-finanziarie in cui versa il Comune ha evitato la sospensione dei servizi, non possiamo accettare la compressione oraria prospettata dalla Giunta in sede di pubblicazione dei prossimi bandi. Per decine di famiglie monoreddito o in condizione di profondo disagio sociale, non è pensabile proporre una riduzione oraria che si tradurrebbe in stipendi da fame, non sufficienti a vivere in situazioni dignitose”. Alla luce di ciò, dopo aver ascoltato le posizioni dei lavoratori, la FP CGIL, si dichiara pronta alla mobilitazione nella prossima settimana. “Tale decisione – concludono i sindacalisti – verrà ufficializzata a seguito delle assemblee che si terranno nei prossimi giorni e al termine delle quali si deciderà il giorno dell’eventuale protesta”.