Festa dell’Unità a Reggio Calabria: “Rosarno crocevia di popoli: una comunità in lotta contro le ingiustizie e la ‘ndrangheta

pdLe lotte contadine del dopoguerra, le battaglie contro la ‘ndrangheta, la storia del movimento comunista e popolare sulla piana di Gioia Tauro. Questi gli argomenti al centro della presentazione del libro “Rosarno. Conflitti sociali e lotte politiche. In un crocevia di popoli, sofferenze e speranze”. Protagonisti del dibattito il giornalista Aldo Varano, l’Assessore comunale alle Politiche Sociali di Reggio Calabria Giuseppe Marino e lo stesso autore del libro Peppino Lavorato.  Un dibattito che ha ripercorso cinquanta anni di storia, l’epopea di un popolo, quello della Piana di Gioia Tauro, protagonista di grandi lotte, di grandi manifestazioni di massa in un libro scritto “da un vecchio comunista”, come si definisce lo stesso Lavorato, con l’intento di raccontare le lotte politiche del 900 nella piana di Gioia Tauro, le lotte bracciantili e contadine, per la terra, per il salario, per i diritti, le battaglie contro la criminalità organizzata che proprio in quegli anni, nell’era del boom economico, tentavano di mettere le mani sugli ingenti finanziamenti pubblici che giungevano in Calabria per la costruzione di importanti impianti industriali, a partire dal Porto di Gioia Tauro. “Furono proprio quelle lotte – ha raccontato l’autore del libro – a tenere alta la battaglia per la giustizia sociale, per la prospettiva di emancipazione di un intero popolo”.