Controlli dei carabinieri nel reggino: due arresti e due denunce, recuperato mezzo di ingente valore

Controlli dei carabinieri a Bianco, Roccella Jonica e Locri: recuperato messo in ingente valore

carabinieri-locriPositivo il bilancio dell’attività dei Reparti di Pronto Intervento “Carabinieri 112” dipendenti dal Gruppo Carabinieri di Locri effettuati tramite i militari delle Aliquote Radiomobili delle Compagnie di Bianco, Roccella Jonica e Locri, impegnati giornalmente “hx24” in servizi di controllo del territorio (prevenzione e repressione dei reati in genere, controlli alla circolazione stradale, agli esercizi pubblici e di monitoraggio delle zone più degradate ed alle persone controindicate ecc.).

In particolare, gli ultimi interventi hanno consentito:

-        ai Carabinieri della Compagnia di Roccella Jonica di trarre in arresto, per resistenza a pubblico ufficiale e rissa, due cittadini nigeriani: il 27enne OKOSUN Peter e il 24enne ESHIEMOMOH Bonny. Ieri, alle ore 21.20 personale del citato reparto è intervenuto nel centro abitato di Monasterace dove era stata segnalata una rissa tra extracomunitari scatenatasi per futili motivi. All’arrivo dei Carabinieri gli extracomunitari si sono dati alla fuga ma due di essi sono stati prontamente raggiunti dai militari contro i quali si sono scagliati spintonandoli con il vano intento scappare. Bloccati sono stati dichiarati in arresto e, come disposto dall’A.G., sono stati condotti presso le camere di sicurezza del Gruppo di Locri in attesa del rito per direttissima;

carabinieri-locri1-        ai Carabinieri della Compagnia di Locri di denunciare:

  • un 34enne imprenditore del posto per ricettazione. Nel corso di un normale servizio di prevenzione e repressione dei reati in genere, grazie all’osmosi informativa fra i vari reparti dell’Arma per mezzo della quale ogni oggetto da ricercare viene subito comunicato a tutti i comandi dislocati sul territorio Italiano, i militari operanti, in una contrada di Portigliola hanno, rinvenuto un sollevatore telescopico  che da i successivi accertamenti è risultato provento di furto denunciato ad agosto di quest’anno nella provincia di Catania. Il mezzo, del valore di circa 40.000 €uro, come disposto dall’A.G. è stato sottoposto a sequestro;
  • un 18enne di Bovalino, per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. Lo stesso, nel corso di una perquisizione domiciliare, è stato trovato in possesso di  40 grammi di marijuana, divisa in 10 involucri di plastica, 3 grammi di hashish e 1 bilancino di precisione. Il materiale rinvenuto è stato sottoposto a sequestro.

-        ai Carabinieri della Compagnia di Bianco di effettuare 12 posti di controllo (nelle differenti fasce orarie), identificare 187 persone e controllare 57 mezzi.