Calabria, il messaggio di Nicolò sull’avvio del nuovo anno scolastico

INAUGURAZIONE ANNO SCOLASTICO 2012/2013“Rivolgo un messaggio augurale a tutti gli studenti e all’intero corpo docente nel giorno che segna l’avvio delle attività per il nuovo anno scolastico. Un momento importante nel quale siamo chiamati a riflettere ancora una volta sulle sfide educative del nostro tempo e sul ruolo della scuola in un mondo che cambia”. E’quanto dichiara il presidente del gruppo di Forza Italia alla Regione, Alessandro Nicolò.  “In questa occasione è doveroso sollecitare tutte le Istituzioni competenti per materia e territorio, ad una verifica dello stato di agibilità e di sicurezza degli edifici scolastici.  In una realtà ad alto rischio sismico come la Calabria, dopo la mappatura delle strutture a rischio - sottolinea Alessandro Nicolò – dovranno essere avviati i necessari interventi di messa in sicurezza”. “Oggi come ieri - prosegue il Capogruppo - le istituzioni scolastiche svolgono una funzione basilare per la formazione culturale e per la crescita complessiva della persona. Perché è tra i banchi che i giovani sperimentano le loro potenzialità, esprimono il loro talento e si aprono alla piena socialità. Perché soprattutto è nelle aule scolastiche che i ragazzi possono ben comprendere il senso dello Stato e del Diritto”. “In una realtà mutevole dove le nuove forme di comunicazione esaltano l’istante, la superficialità delle relazioni e la relatività dei valori, la scuola – rilancia Alessandro Nicolò – è chiamata a rafforzare il suo ruolo di agenzia educativa primaria, dopo la famiglia”.  “Stare al passo con l’innovazione senza disperdere la memoria. E’ questo l’imperativo per un pieno coinvolgimento dei giovani in un percorso che punta alla crescita e alla conoscenza. La valorizzazione delle competenze e la meritocrazia dovranno guidare l’agire e le scelte per la formazione di una classe dirigente all’altezza del ruolo. Bisognerà essere aperti ai nuovi saperi che andranno innestati nella grande tradizione umanistica del nostro Paese e occorrerà riportare al centro della missione educativa temi fondamentali per il vivere civile, come etica e legalità” – evidenzia ancora l’esponente politico. “In un momento storico di disorientamento, la scuola vincerà solo se sarà in grado di costruire percorsi nel segno della cittadinanza attiva e della partecipazione responsabile”. “I giovani sono i protagonisti del futuro e le loro istanze meritano di essere poste al centro dell’impegno comune. Mai come oggi - sottolinea il Presidente del Gruppo di Fi - occorre dedicare particolare attenzione alle tematiche di genere, promuovendo l’educazione all’affettività e alle relazioni con gli altri nel rispetto della persona.   I percorsi didattici dovranno favorire opportunità d’inserimento professionale anche con programmi di valorizzazione dell’alternanza scuola-lavoro”. “Senza conoscenza, non può esserci sviluppo. La cultura – conclude Alessandro Nicolò - è la leva del rinascita della Calabria che ha in sé tutte le potenzialità per crescere e migliorare”.