Calabria: aperto lo stato d’agitazione dei lavoratori della Ra.Di. Srl

E’stato aperto nei giorni scorsi lo stato d’agitazione dei lavoratori della Ra.Di Srl a causa dei parziali pagamenti

perdere il lavoroE’ stato aperto nei giorni scorsi lo stato d’agitazione dei lavoratori della Ra.Di. Srl, ciò è dovuto per i parziali pagamenti avvenuti nei confronti dei dipendenti, riferiti sopratutto al saldo di Luglio, al totale pagamento di Agosto, tredicesima 2015 e saldo tredicesime anni precedenti e quattordicesime correnti e precedenti. Quanto emerso dall’incontro avuto con uno dei custodi giudiziari è da ricondurre a numerosi crediti che la società Ra.Di Srl vanta dai Comuni per cui presta i servizi, sopratutto Gioia Tauro E Palmi. Tutto ciò inevitabilmente si ripercuote sulle maestranze che con grande senso di sacrificio in questi mesi hanno continuato a mantenere i servizi pubblici essenziali nei comuni e nel centro di selezione rifiuti.Inoltre visto l’imminente  scadenza di alcuni appalti importanti come Palmi, abbiamo chiesto che la società comunichi ai Comuni interessati l’effettiva cantierizzazione di tutti i dipendenti e che i Comuni nel predisporre i nuovi bandi di gara, prevedano il passaggio diretto ed immediato per come prevede il CCNL di settore.Inoltre per quanto sopra considerato ed in attesa di convocazione da parte della società, la scrivente O.S. Filcams Cgil ha già richiesto a S.E. il Prefetto di Reggio Calabria, di convocare le parti, compreso i comuni interessati,  per un tentativo di conciliazione urgente al fine di evitare problemi e disagi in un servizio pubblico essenziale. Resta comunque inteso che nel caso in cui le procedure di raffreddamento non andassero a buon fine, proclameremo lo sciopero per la tutela dei diritti dei lavoratori interessati.