Barcellona Pozzo di Gotto (Me): la Regione premia il progetto “io posso salvare il pianeta terra”

poesiaHa riscosso grande successo il progetto di educazione ambientale “Io posso salvare il Pianeta Terra” promosso e coordinato dall’Amministrazione comunale di Barcellona Pozzo di Gotto in occasione del Maggio dei Libri, campagna nazionale nata nel 2011 con l’obiettivo di sottolineare il valore sociale della lettura nella crescita personale, culturale e civile. Il progetto ha visto coinvolti per settimane i bambini di tutti gli Istituti comprensivi della città in attività eco-ricreative e di riciclo, laboratori di lettura e proiezioni video a tema ed ha suscitato sin da subito particolare interesse. Gli incontri si sono svolti nei locali della biblioteca per ragazzi situata all’interno dei giardini Oasi e si sono conclusi in concomitanza con la chiusura dell’anno scolastico 2015/2016. Il bilancio è stato così positivo che la Regione ha riconosciuto la validità didattica del progetto ammettendolo a finanziamento e considerandolo uno dei progetti più validi tra tutti quelli presentati dalle biblioteche siciliane, al primo posto della graduatoria tra quelli presentati dalle biblioteche della provincia di Messina.

Non possiamo che essere ampiamente soddisfatti per il risultato conseguito, il riscontro di tutti gli Istituti comprensivi di Barcellona Pozzo di Gotto è stato particolarmente positivo e c’è già in itinere l’elaborazione della seconda fase del progetto, che vedrà un coinvolgimento ancor più ampio delle scuole cittadine. Ed ancora – continua l’Assessore alla cultura e pubblica istruzione Ilenia Torre – auspichiamo che questo risultato possa rappresentare un tassello simbolico, ma concreto ed importante, per smentire le reiterate accuse che ci sono state rivolte di disattenzione verso un ambito che invece ci sta particolarmente a cuore e su cui – pur con risorse limitate e con tutte le difficoltà che la politica di spending review attuata a livello nazionale comporta – si sta cercando quotidianamente di fare il massimo. Un ringraziamento particolare per l’ottima riuscita dell’iniziativa va certamente rivolto a tutte le Dirigenti scolastiche ed al personale docente che ha condiviso l’iniziativa, al personale della biblioteca Oasi che ha coordinato in maniera impeccabile tutte le attività svolte e, infine, alle Associazioni “Artigiarte” ed “Ossidi di Ferro”, all’architetto Antonia Teatino, all’esperta di educazione ambientale Giusy Caliri, a Viviana Isgrò ed alla redazione di Oraweb tv che hanno collaborato alla realizzazione del progetto. L’auspicio è quello di proseguire, in questo nuovo anno scolastico, con nuovi ed ambiziosi progetti, continuando a lavorare in totale sinergia, con entusiasmo e spirito di collaborazione, con la Dirigenza scolastica, le Associazioni e tutti i professionisti che vorranno contribuire a realizzare progetti di crescita ed arricchimento culturale”.