Aeroporto dello Stretto, Movimento Cittadini: “indignazione dal disinteresse della classe politica”

Aeroporto dello Stretto“Passate le calde vacanze, che hanno comunque sottolineato svariati disagi ai viaggiatori, ci ritroviamo ad affrontare problematiche che meritano e tengono sempre alta l’attenzione come ad es. il destino dell’aeroporto “TITO MINNITI”. A nulla, finora, sono valse le dimostrazioni e sottoscrizioni dei CITTADINI che assieme all’omonimo Movimento e ad altre associazioni hanno raccolto migliaia di firme pro esistenza e giusta qualificazione dell’ aeroporto reggino. A tutt’oggi lo sgomento e l’indignazione derivano dalla reale inettitudine e dal disinteresse della classe politica dirigente nei confronti della nostra e loro stessa città. A differenza di altre province calabresi che si ritrovano gestori che sanno bene ”portare acqua al proprio mulino”! Vedi, non a caso, DORINA BIANCHI, deputata d’elezione Crotonese che spinge le vele, soffiando se necessario di suo, pur di indirizzarle verso l’aeroporto di Crotone, che sicuramente non è, neanche lontanamente, da definire STRATEGICO come invece quello Reggino”, scrive in una nota Paola Roschetti, presidente Movimento “Cittadini”. “Alla luce di questo e tant’altro -prosegue- la popolazione reggina è chiamata a mobilitarsi, ancora una volta, attraverso tutte le associazioni e i movimenti, ad ulteriori petizioni, raccolte firme e quant’altro necessario per non spegnere in alcun caso i riflettori sulle spinose vicende della nostra bella città. Ed allora alla rivendicazione delle indispensabili infrastrutture per ben definire e vivere al top una città metropolitana, si associa la volontà dei molti a rimandare nelle loro “casucce” tutti i politici, senza distinzione di casacca, che non hanno abbracciato alcuna causa e che continuano a “boicottare” il bene comune”, conclude.