Ad ottobre al Museo diocesano di Reggio Calabria le Giornate nazionali dei musei ecclesiastici nel segno dell’interculturalità

museo-diocesano-1Il 5 ottobre del 1996 nasce AMEI, Associazione Musei Ecclesiastici Italiani che oggi riunisce e coordina oltre 200 musei ecclesiastici: diffusi su tutto il territorio nazionale, ospitati in luoghi e monumenti tra i più belli della nostra Penisola, custodiscono straordinarie (ma ancora poco conosciute) collezioni di arte sacra, antica e contemporanea, ma anche di archeologia, demoetnoantropologia, etc. Per la Quarta Giornata nazionale dei musei ecclesiastici AMEI (1-2 ottobre 2016) quasi 100 Musei Ecclesiastici aderenti all’Associazione apriranno le porte, proponendo visite guidate, attività varie, incontri, musica. Il pubblico avrà l’opportunità di constatare come la parola museo, unita all’aggettivo ecclesiastico, sia tutt’altro che sinonimo di vecchiume, di polvere, di cosa stantia: i visitatori scopriranno realtà al passo con i tempi, in grado di confrontarsi alla pari con gli altri musei cittadini, realtà che sanno dare attualità e futuro ad un illustre passato. In occasione della IV edizione delle Giornate i musei sono stati invitati da AMEI a riflettere sul concetto di ‘scambio’, offrendo la propria disponibilità ad effettuare uno scambio (di opere, di immagini, di pubblici, di idee) con analoghe realtà museali, ma anche con altri musei o istituti culturali del territorio. Lo scambio indica apertura, capacità di confronto, produce cambiamento. In una società sempre più chiusa nelle proprie paure, incapace di stabilire relazioni, il messaggio lanciato da Amei va nella direzione opposta!

Il Museo diocesano di Reggimuseo-diocesano-5o Calabria sabato 1 e domenica 2 ottobre promuove aperture straordinarie, con ingresso gratuito e alcuni eventi che declinano il tema dello “scambio” nella chiave dell’interculturalità: scambio tra la cittadinanza e gli ospiti di alcune Case accoglienza migranti della città (tra le altre, le comunità di Bagnara, della Parrocchia di Cannavò Riparo e della SS.ma Annunziata e Casa Anawim); scambio di storie, racconti, tradizioni, musica, giochi nell’ambito di una festa/incontro tra popoli diversi che a partire da sabato
Alle Giornate interverranno anche i ragazzi del Progetto Macramè attuato nell’ambito del Bando Giovani per il sociale, promosso al fine di sostenere azioni volte al potenziamento degli interventi diretti ai giovani e finalizzate all’inclusione sociale ed alla crescita personale. Sabato I ottobre alle h 16,30 Saverio Pazzano proporrà un reading letterario con testi sul Mediterraneo e sui temi del “viaggio”, dell’“incontro”, della “bellezza”: Viaggio sempre nei luoghi comuni porrà al centro del racconto il viaggio dentro una bellezza che, attraverso parole, musica, arte, è comune a tutti, oltre ogni steccato. In occasione delle Giornate nazionali gli spazi museali accoglieranno la mostra fotografica Anime salve di Marco Costantino, una preziosa selezione di scatti effettuati durante gli sbarchi di migranti nel porto cittadino. Ai visitatori, che si auspicano numerosi sia sabato (h 9-13 e 16-20) che domenica (h 10-13 e 17-20) è richiesto di portare beni di prima necessità che il Museo consegnerà al Coordinamento ecclesiale diocesano in vista dei prossimi sbarchi, offrendo in cambio ingresso e visite guidate gratuiti.

Info al n° 3387554386 (www.museodiocesanoreggiocalabria.it).