Abusi sessuali a Melito, Zampa (Pd): “commissione bicamerale sull’infanzia vada in Calabria”

Violenza-minori“La gravita’ e la drammaticita’ di quanto e’ accaduto a Melito di Porto Salvo richiede da parte della politica una risposta ferma di condanna e una assunzione di responsabilita’. Il fenomeno degli abusi sui minori, reato particolarmente ripugnante, insiste nel nostro Paese con una frequenza che rivela la necessita’ di una molto piu’ efficace vigilanza da parte delle istituzioni e di piu’ incisivi interventi a tutela dei minori. E oggi giunge la notizia della ragazza diciassettenne che, tempo fa, e’ stata abusata in un discoteca a Rimini dinnanzi a coetanee che non hanno avvertito la necessita’ di chiamare aiuto per aiutare l’amica, ma hanno invece filmato la scena poi diffusa su WhatsApp”. Cosi’ Sandra Zampa, Pd, vice presidente della Commissione bicamerale Infanzia e Adolescenza, commenta i recenti fatti di violenza di Melito di Porto Salvo e Rimini. “Tutto cio’ acuisce il senso di una grande sofferenza e non solo ci rivela la gravita’ del fenomeno delle violenze e abusi sui minori, ma ci mette dinnanzi alla drammatica perdita di quei valori nei quali una societa’ cresce e migliora: etica, amicizia, solidarieta’, umanita’”. “Ho scritto alla Presidente della Commissione Infanzia – prosegue – e Adolescenza, Michela Brambilla, proponendole una visita a Melito. Quanto e’ avvenuto in Calabria coinvolge tutti: scuola, istituzioni e societa’. E’ inaccettabile che tutto cio’ sia accaduto nell’indifferenza di una intera comunita’ ed e’ impensabile che il cambiamento nella vita e nei comportamenti di quella ragazzina non siano stati notati e segnalati da nessuno per un tempo cosi’ lungo e che nessuno si sia interessato a cio’ che le stava accadendo”.