Abusi sessuali a Melito Porto Salvo, il Pd aderisce alla manifestazione nazionale del 21 ottobre

violenza sessualeQuanto accaduto a Melito Porto Salvo, con il caso di violenza di gruppo su una bambina perpetrato in un contesto di omertà e colpevoli silenzi, induce il Pd ad aprire “un momento di riflessione collettiva sui grandi temi messi in primo piano da questo terribile fatto di cronaca: ovvero la violenza di genere e la cultura omertosa e dell’indifferenza che segna il vissuto di molte comunità. Nell’ambito di questo quadro, il Pd Calabria aderisce con convinzione alla manifestazione del 21 ottobre organizzata dalla Giunta Regionale e ha deciso di intraprendere una serie di iniziative che abbiano un doppio piano d’azione: un aiuto concreto alla comunità di Melito e un momento di riflessione collettiva sulle tematiche della lotta alla violenza alle donne e del contrasto alla cultura dell’omertà. La prima nostra iniziativa è l’attivazione di una raccolta fondi che è finalizzata alla promozione e all’attivazione di un punto di ascolto per le donne nella città di Melito che in queste ore sta vedendo impegnate la rete dei centri antiviolenza Dire e l’associazione Fidapa. Il dramma di Melito appartiene non solo alla Calabria ma a un Paese, a una nazione intera, che ha l’obbligo morale di interrogarsi sui giusti e necessari contrappesi – anche nel dibattito pubblico – da attivare per potenziare le politiche di genere e di diffusione della cultura della legalità e del rispetto della persona. La campagna del Pd impegnerà tutte le strutture del partito, a partire dai parlamentari e dagli eletti e da tutte le articolazioni territoriali”.