Abusi sessuali a Melito, Dieni: “da ministro Boschi solo propaganda”

Abusi sessuali“L’ipocrisia del Pd e del governo Renzi è senza limiti. Il ministro Boschi è tornata a Reggio Calabria solo per fare una passerella elettorale in vista del referendum”. È quanto dichiara la deputata del Movimento 5 Stelle Federica Dieni in relazione alla visita del ministro delle Riforme avvenuta giovedì scorso in Prefettura a Reggio Calabria. “Pochi giorni prima – continua Dieni –, nelle stesse ore in cui i cittadini onesti e coraggiosi di Melito sfilavano per manifestare solidarietà alla 13enne stuprata, il ministro partecipava alla Festa dell’Unità di Reggio per sostenere una riforma che avrà il solo effetto di distruggere l’Italia, senza tra l’altro spendere una sola parola a favore della giovane vittima del branco e di quelle persone che, da sole, hanno rotto il muro dell’omertà in un paese ad alta densità mafiosa. I cittadini di Melito e di Reggio non se ne fanno nulla delle sfilate propagandistiche e interessate, avrebbero invece bisogno di una forte e costante presenza dello Stato e del governo”. “L’omertà – conclude la parlamentare – non è un tratto caratteristico dei calabresi, è invece un disvalore indotto da rappresentanti istituzionali distratti o addirittura assenti, che molto spesso sfruttano i casi di cronaca più drammatici solo per un becero tornaconto elettorale”.