A Roghudi (Rc) la presentazione del libro su suor Diomira Pugliese

locandina-01La Parrocchia della SS. Annunziata e San Nicola organizza a Roghudi per il 16 settembre, alle ore 20.30, in Piazza Municipio, la presentazione del libro, intitolato storia di suor Diomira Pugliese, la prima donna ministro della santa comunione, di Fortunato Mangiola e Antonietta Stelitano. La storia narra che Suor Diomira svolse la maggior parte del suo apostolato tra la gente di Ghorio di Roghudi tra gli anni sessanta e l’inizio del settanta, allorquando tutto il territorio comunale fu sconvolto da eventi naturali ed ebbe inizio la diaspora, che in brevissimo tempo svuotò il paese grecanico. Il parroco, venuto a conoscenza della pubblicazione, ha proposto la presentazione del libro, appena edito, a Roghudi Nuovo. La ratio sta nel fatto che la nomina di Suor Diomira a Ministro straordinario della Santa Comunione si verificò a Ghorio di Roghudi nel lontano 1970. L’evento ebbe vasta eco a livello nazionale, oltre che a livello locale, come testimoniano gli articoli e le foto pubblicate da Gazzetta del Sud e dalla Domenica del Corriere. I due autori hanno dichiarato di aver scritto la storia emozionante col cuore, oltre che col cervello, perché ci tenevano a tramandare un bell’evento della terra di Calabria. La nomina ebbe una valenza religiosa molto forte, perché per la prima volta una donna fu autorizzata a entrare nel presbiterio, salire sull’altare, aprire il tabernacolo, prendere la pisside in mano e distribuire la Comunione ai fedeli. Qualcuno commentò che finalmente la discendente di Eva incominciava ad avere riconosciuta la “mulieris dignitatem”, di cui aveva scritto San Giovanni Paolo II.