A Reggio Calabria due incontri “Cultura Crea” sul nuovo programma di incentivi

cultura-crea-invitoDue incontri sono in programma il prossimo martedì 27 settembre a Reggio Calabria, per la presentazione di “Cultura Crea”, il nuovo programma di incentivi per il settore culturale e turistico rivolto alle imprese e ai soggetti no profit nelle regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia.

Il primo appuntamento, che si terrà a partire dalle ore 10.30 presso il Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria, avrà carattere istituzionale e vedrà la presenza di Carmelo Malacrino, direttore del museo, Giuseppe Falcomatà, sindaco di Reggio Calabria, Dora Di Francesco, Autorità di gestione Programma operativo nazionale (Pon), Paolo Praticò, Autorità di gestione Por Calabria 2014-2020, Paolo Massimi, responsabile Area sviluppo Pmi, Invitalia. Concluderà l’incontro Dorina Bianchi, sottosegretario ai Beni culturali e al Turismo. Saranno presenti anche alcune realtà imprenditoriali che hanno fatto della cultura e del suo patrimonio un valido modello di business.

Il secondo appuntamento, che si terrà nel pomeriggio alle ore 15.30 presso la sede di Confindustria Reggio Calabria (Via del Torrione, 96), sarà invece tecnico-operativo, un vero e proprio workshop in cui i funzionari del Mibact e quelli di Invitalia, il soggetto gestore del programma di incentivi, illustreranno nel dettaglio le tre linee di intervento del programma “Cultura Crea”. L’incontro si aprirà con i saluti di Andrea Cuzzocrea, presidente di Confindustria Reggio Calabria, Dorina Bianchi, sottosegretario di Stato ministero dei Beni e delle attività culturali e del Turismo. A seguire l’intervento di Alessandro Palmitelli di Invitalia sul tema “Requisiti e modalità di accesso agli incentivi previsti dal Programma Cultura Crea”.

Previsti, inoltre, una serie di incontri personalizzati “one to one” di approfondimento sui temi trattati a cui sarà possibile prenotarsi durante lo svolgimento dell’evento, o inviando l’adesione a: eventiculturacrea@invitalia.it, specificando l’incentivo d’interesse (startup, consolidamento imprese già esistenti, no profit).

“Cultura Crea” è promosso dal ministero dei Beni e delle attività culturali e del Turismo (Mibact) per sostenere la filiera culturale e creativa delle regioni interessate e consolidare i settori produttivi collegati, rafforzando la competitività delle micro, piccole e medie imprese (Asse prioritario II – Pon Fesr 2014-2020 “Cultura e Sviluppo”). Il programma prevede tre linee di intervento per supportare la nascita di nuove imprese nei settori “core” delle cosiddette industrie culturali, promuovendo processi di innovazione produttiva, di sviluppo tecnologico e di creatività, consolidare e sostenere l’attività dei soggetti economici esistenti nella filiera culturale, turistica, creativa, dello spettacolo e dei prodotti tradizionali e tipici.

Fra gli obiettivi inoltre, la promozione e realizzazione di prodotti e servizi finalizzati all’arricchimento, diversificazione e qualificazione dell’offerta turistico-culturale degli ambiti territoriali di riferimento degli attrattori. Il tutto favorendo la nascita e la qualificazione di servizi e attività connesse alla gestione degli attrattori e alla fruizione e valorizzazione culturale, realizzate da soggetti del terzo settore. Le agevolazioni sono finanziate con le risorse del Programma operativo nazionale “Cultura e Sviluppo” Fesr 2014-2020 che ammontano complessivamente a circa 107 milioni di euro.