A Montagnareale posticipata la mostra dedicata al Capitano Pilota Gioacchino Aragona

Aragona (2)La chiusura della Mostra fotografica dedicata al Capitano Aragona, inaugurata la sera di venerdì 26 agosto ed allestita nei locali della Biblioteca Comunale “Mons. Alfio Inserra” sita a Palazzo Rottino, è stata posticipata a sabato 29 settembre e resterà aperta ai visitatori in orario di ufficio. La decisione è stata presa dal Sindaco di Montagnareale Anna Sidoti, per consentire una maggiore affluenza e soprattutto per coinvolgere in visite programmate e a futura memoria  le scuole dell’area del Tindari. L’idea è nata dopo la bella sinergia con le  scolaresche del 3° Istituto Comprensivo di Patti e Montagnareale, che con la dirigente prof.ssa Pina Pizzo, malgrado il periodo di chiusura delle scuole, hanno garantito la loro presenza alla cerimonia di inaugurazione del Monumento dedicato al Capitano Aragona. Bello il momento dopo la scopertura, quando i bambini hanno lasciato volare in cielo dei palloncini che hanno colorato l’azzurro cielo di Montagnareale.
L’esposizione curata dal fratellAragona (1)o del caduto Antonino Aragona, nei giorni scorsi ha ricevuto la visita di una avanguardia del corso “Eolo”, lo stesso corso del Cap. Aragona. A Montagnareale sono giunti i Colonnelli Piloti Luigi Barzaghi e Luigi Tennerello, che sono stati ricevuti dal Sindaco Sidoti e dal fratello del caduto Nino Aragona. Barzaghi, grato per l’ospitalità ricevuta, ha fatto i complimenti al Sindaco Sidoti per la bella iniziativa e a Nino Aragona per la ricca mostra fotografica. Barzaghi inoltre ha promesso di pianificare una visita in Sicilia e a Montagnareale nella prossima primavera, in occasione del cinquantesimo anniversario del Corso “Eolo”. Il Capitano Pilota dell’Aeronautica Militare Gioacchino Aragona, è stato ricordato a fine agosto a Montagnareale, luogo dove  è nato il 21 febbraio del 1946 e poi deceduto in Germania il 25 settembre del 1975, per un incidente di volo su un caccia Lockheed F 104 Starfighter. Il Capitano Aragona riposa a Roma nel “Tempio Sacrario” dell’Aeronautica Militare sito presso il Cimitero Monumentale del Verano. L’inaugurazione del Monumento a lui dedicato, è iniziata, con un concerto bandistico e a seguire la Santa Messa, presenti: autorità civili e militari, i familiari del caduto, il Medagliere del Nastro Azzurro di Messina, le Associazioni d’Arma e di volontariato assieme alla cittadinanza. Dopo la funzione religiosa, si è formato un lungo corteo accompagnato dalle note musicali della Banda “Silvio Grillo” di Patti, che ha raggiunto il piazzale del Monumento. La cerimonia militare è iniziata con la scopertura del Monumento “La deriva di un F 104″ dono dello Stato Maggiore Dell’Aeronautica Militare, con il concorso del Comando 41° Stormo, della Base Aerea di Sigonella. Gli onori militari sono stati resi da un picchetto in armi dell’Aeronautica Militare, alla presenza del Col. Pil. Federico Fedele Comandante della Base Aerea di Sigonella.