Università di Messina, Francesco Galatà vince il premio “Giovanni Pascoli”

Il dott. Francesco Galatà ha vinto il premio “Giovanni Pascoli” per la sezione Tesi di Laurea triennali e magistrali che viene assegnato ogni quattro anni

Francesco GalatàIl dott. Francesco Galatà ha vinto il prestigioso premio “Giovanni Pascoli” per la sezione Tesi di Laurea triennali e magistrali.
Il dott. Galatà, che frequenta attualmente il XXIX Ciclo del Dottorato in Scienze storiche, archeologiche e filologiche, ha ottenuto il riconoscimento grazie alla tesi in ‘Filologia umanistica latina’ su “Il Bellum servile di Giovanni Pascoli” in due volumi. L’elaborato era stato discusso presso il Corso di Laure Magistrale in ‘Tradizione Classica’ del Dipartimento di Civiltà antiche e moderne del nostro Ateneo nell’a.a. 2012/13 (relatore il prof. Vincenzo Fera).
“Oltre ad avere restituito – si legge nelle motivazioni della giuria – al poemetto latino, finora noto sotto il nome di ‘Gladiatores’, il titolo esatto di ‘Bellum Servile’, e avere rinvenuto in questa opera aspetti, temi e risonanze presenti anche nelle opere in lingua italiana, la Tesi ne offre un’edizione critica molto rigorosa che con pochi aggiustamenti sembra alla Commissione già prossima a quella che potrebbe figurare nell’Edizione Nazionale delle Opere di Giovanni Pascoli, in virtù della sua puntuale ricostruzione diacronica, delle sue felici soluzioni ecdotiche, del ricco commento: tutte doti che denotano già uno studioso maturo e padrone di un saldo metodo filologico”.
Il premio viene assegnato ogni quattro anni, a cura dell’Accademia Pascoliana di S. Mauro Pascoli.
Il dott. Galatà, tra l’altro, è stato anche reclutato dall’Edizione Nazionale per l’edizione delle Opere di Giovanni Pascoli tra gli editori dei Carmi latini.