Terremoto Centro Italia: l’ANCI organizza un punto di raccolta

Anche l’Anci ha organizzato un punto di raccolto per aiutare le vittime del terremoto che ha colpito il centro italia

LaPresse/Manuel Romano/NurPhoto

LaPresse/Manuel Romano/NurPhoto

Gerace- L’Anci (Associazione Nazionale Comuni Italiani) ha attivato un coordinamento ed ha dato il via ad una raccolta fondi in favore delle popolazioni del Centro Italia colpite dal terremoto di mercoledi mattina. Credo sia più opportuno ed efficace canalizzare gl’interventi verso la stessa direzione anziché procedere in maniera frammentaria e scoordinata. L’appello è di Giuseppe Varacalli, consigliere nazionale dell’Anci, ex sindaco della Città di Gerace (RC), oggi consigliere di minoranza. A tal proposito Varacalli, che è anche presidente regionale di Federsanità-Anci, richiamandosi alla nota ufficiale del sodalizio sottolinea che “E’ partita già dalle prime ore dell’alba la gara di solidarietà dei Comuni italiani, coordinata dall’Anci, per portare aiuto e soccorso alle popolazioni colpite dal terremoto nel Centro Italia. Grazie all’immediata e spontanea attivazione della sensibilità e del sentimento di mutuo soccorso tra i Sindaci, sono già decine le città pronte a partire con le loro strutture alla volta dei territori colpiti, per portare acqua, cibo, letti, coperte, cucine da campo e know how per la fase di primo soccorso e per la successiva fase di ricostruzione”. Varacalli evidenzia che il numero delle adesioni aumenta di minuto in minuto e che, come segnalato dall’Anci, “le prime municipalità attivatesi per dare un contributo sono quelle di Torino, i Comuni della provincia di Mantova (che hanno già unito le forze), Catania, Napoli, Firenze, Bologna, L’Aquila, oltre ovviamente ai Comuni capoluogo di Lazio, Umbria e Marche”. I Comuni della Locride, e più in generale della Calabria, “che volessero unirsi alle iniziative già in corso, possono fare riferimento alla linea dedicata attivata dall’Anci, scrivendo a protezionecivile@anci.it, oppure contattando i numeri 06.68009329  o 3463138116”. Ricorda, infine, che “Nei territori, e per iniziativa dei sindaci e degli amministratori, è partita anche la corsa alla raccolta di fondi per la ricostruzione, e per questo motivo l’Anci ha aperto un conto corrente denominato Anci – Emergenza Terremoto Centro Italia per coordinare la raccolta delle risorse da destinare alle attività di ricostruzione. Queste le coordinate Iban: IT27A 06230 03202 000056748129”. Il consigliere nazionale Varacalli si dice convinto che la Calabria, e nello specifico la terra in cui egli vive ed opera, la Locride, “daranno quel contributo di solidarietà e di amore che hanno sempre manifestato in simili circostanze; anche perché dalla sofferenza- e la nostra regione l’ha conosciuta e la conosce abbastanza- spesso nasce la comprensione e l’altruismo!”