Taormina, Max Gazzè diverte ed emoziona con la solita bravura [FOTO]

IMG_2549Nella serata di ieri, a distanza di tre anni dall’ultima volta, Max Gazzè si è esibito al Teatro Greco di Taormina, in occasione del ‘Maximilian Tour’, che lo porterà in tre punti diversi della Sicilia. Dopo l’evento di ieri, difatti, il cantautore romano salirà sul palco stasera al Teatro di Verdura di Palermo e, domani, in Piazza Mariano Rossi, a Sciacca. Taormina si è riempita come nelle migliori occasioni,  facendo registrare il sold out e creando un’atmosfera affascinante e piena di energia allo stesso tempo. Tutto merito di Gazzè, che ha dato ampio spazio al suo ultimo lavoro discografico, dal titolo appunto ‘Maximilian’, da cui ha eseguito, tra le altre, ‘La vita com’è’ e ‘Ti sembra normale‘. Ma non sono mancate, ovviamente, anche canzoni pescate dal brillante passato. E così, in scaletta, hanno trovato posto brani conosciuti al grandissimo pubblico, come ‘Annina’ e ‘Il solito sesso‘, ed altre gemme meno note, su tutte ‘Su un ciliegio esterno‘. Gazzè, dopo vent’anni di onorata carriera, con annessa gavetta alle spalle, si è conquistato un consenso molto vasto, anche grazie al brano ‘Sotto casa’ la cui esibizione, ieri, ha mandato in visibilio la folta folla presente.

Parliamo di un artista straordinario, capace di coinvolgere il pubblico senza particolari effetti speciali, con la forza della musica e delle parole. E con il contributo fondamentale di una band tra le migliori in circolazione. Tra le altre cose, ieri, Gazzè si è esibito anche in un bellissimo set acustico, che ha compreso i brani ‘Il timido ubriaco‘, ‘L’uomo più furbo’, ‘Mentre dormi’ e ‘Cara Valentina’. Per aprire il concerto è stata scelta ‘La favola di Adamo ed Eva’, uno dei pezzi dalle sonorità più rock del repertorio di Max, mentre a chiudere è stata eseguita ‘Una musica può fare‘. Durante lo spettacolo Gazzè ha speso sentite parole di cordoglio per il terremoto che ha devastato il centro Italia ed ha anche sottolineato, più volte, la magia della location. Una location fantastica per un artista del quale è bene raccontare non solo la bravura ma anche l’umiltà: dopo due ore di spettacolo Gazzè, come sua abitudine, si è infatti fermato a fare una foto ed a firmare autografi con chiunque lo desiderasse.

Di seguito, la scaletta completa: La favola di Adamo ed Eva; I tuoi maledettissimi impegni; Mille volte ancora; Un uomo diverso; Il solito sesso; Nulla; Su un ciliegio esterno; Teresa; Comunque vada; Raduni ovali; Ti sembra normale; Edera; Il timido ubriaco (acoustic); L’uomo più furbo (acoustic); Mentre dormi (acoustic); Cara Valentina (acoustic); L’amore non esiste; A cuore scalzo; Sotto casa; Il bagliore dato a questo sole; Vento d’estate; Annina; La vita com’è; Una musica può fare.