Storico incontro tra Renzi e Zuckerberg: ecco cosa si sono detti [FOTO]

Il “padre” di Facebook, Mark Zuckerberg, ha incontrato oggi Matteo Renzi e il papa durante la sua visita in Italia

Mark Zuckerberg renziQuesto pomeriggio Priscilla e io ci siamo seduti con il primo ministro italiano Matteo Renzi. Abbiamo parlato con lui del terremoto della scorsa settimana e di come la comunita’ di Facebook in Italia e in tutto il mondo sia unita per aiutare le persone a riprendersi e ricostruire“. Lo scrive il presidente e amministratore delegato di FacebookMark Zuckerberg, sulla sua pagina del social network.

Con Matteo Renziabbiamo parlato del terremoto della scorsa settimana e di come la comunità di Facebook in Italia e nel mondo si unisce per aiutare le persone a riprendersi e a ricostruire“. Lo scrive Mark Zuckerberg, ovviamente in un post su Facebook, al termine del colloquio con il presidente del Consiglio a palazzo Chigi.Il fondatore di Facebook ha poi riferito di aver “anche parlato di come la tecnologia sta aiutando a creare posti di lavoro e a far crescere l’economia italiana. Ho detto al primo ministro che sono particolarmente entusiasta per il lavoro che si sta facendo in Europa sull’intelligenza artificiale“, grazie anche al programma di ricerca sostenuto da Facebook, che in Italia coinvolge l’università di Modena e Reggio Emilia a cui è stato donato un nuovo server GPU: “Hanno un grande programma sull’intelligenza artificiale e la computer vision, e questa nuova tecnologia speriamo possa aiutare gli studenti e i professori a fare ancora di più”.

“Priscilla e io abbiamo avuto l’onore di incontrare Papa Francesco al Vaticano. Gli abbiamo raccontato quanto ammiriamo il suo messaggio di misericordia e tenerezza e come lui abbia trovato nuovi modi di comunicare con le persone di ogni religione in tutto il mondo”. Lo scrive sempre Mark Zuckeberg sulla sua pagina facebook. “Gli abbiamo regalato un modello di Aquila, il nostro aeroplano a energia solare che distribuira’ connettivita’ Internet nelle zone che non lo hanno. Abbiamo, inoltre, condiviso l’impegno della Chan Zuckeberg Initiative ad aiutare le persone in tutto il mondo. E’ un incontro che non dimenticheremo mai. Riesci a percepire il suo calore e la sua gentilezza, e quanto profondamente abbia a cuore l’aiutare le persone“.

LaPresse/Stefano Costantino
LaPresse/Stefano Costantino
LaPresse/Stefano Costantino