Siderno: al via il nuovo sistema di controllo delle infrazioni del codice della strada

18-8 - Polizia LocaleL’Amministrazione Comunale, per mezzo dell’assessore alla viabilità Luigi Guttà, informa ed avvisa la cittadinanza della nuova procedura sanzionatoria per quanto riguarda le infrazioni al Codice della Strada, con controlli stradali più diretti ed efficaci grazie ad un nuovo strumento tecnologico di rilevazione targhe in dotazione alla Polizia Locale. Si invita pertanto, la cittadinanza ad osservare le norme del Codice della Strada in maniera scrupolosa. Evitare parcheggi in zone dove vige il divieto di sosta, la sosta in seconda fila, la sosta in corrispondenza d’intersezione, la sosta sulle strisce pedonali e la sosta negli spazi riservati, che tante volte congestiona il transito veicolare in particolar modo nel Centro Urbano della nostra Città. Si rimarca che: lo strumento, permette di individuare in tempo reale, semplicemente leggendo con una telecamera la targa di un veicolo, nessuna esclusa, nel proprio raggio operativo, segnalando le anomale alla pattuglia. Consente di accertare inoltre: assicurazioni scadute, revisioni scadute, veicoli rubati o sottoposti a fermo amministrativo. Sono necessari tre secondi netti in totale per completare la rilevazione. Si tratta di uno strumento importante se si considerano i rischi per la sicurezza pubblica, soprattutto in caso d’incidente, e per il buon andamento della circolazione stradale. Se il veicolo non è regolarmente revisionato, infatti, anche le assicurazioni, in caso d’incidente, non offrono alcuna copertura. Nel caso in cui venga accertata l’assenza di regolare assicurazione, il veicolo sottoposto a controllo viene immediatamente sequestrato e restituito al proprietario solo a seguito della stipula di un contratto assicurativo della durata minima di sei mesi e del pagamento della sanzione prevista nel verbale. Analogamente, nel caso in cui il veicolo non risulti revisionato, a seguito dell’accertamento, viene imposto il blocco di circolazione al veicolo fino all’avvenuta revisione in officina. Il sistema sopra citato è uno strumento di potenziamento e ottimizzazione dell’attività di vigilanza e controllo del territorio e della relativa capacità repressiva, essendo in grado di effettuare centinaia di fotogrammi al minuto, sia nei confronti di veicoli fermi che in movimento, e quindi di rilevare in modo continuo e sequenziale le violazioni plurime del codice della strada commesse sulla pubblica via. Inoltre, il sistema offre il vantaggio di automatizzare il processo sanzionatorio e di registrazione dei dati, in quanto gli estremi di ogni violazione accertata, attraverso telecamera avanzata posta sul veicolo, verranno trasmessi direttamente al sistema gestionale e genereranno il verbale pronto per la postalizzazione, senza la necessità di alcun operatore addetto alla digitazione ed inserimento dei dati delle singole contravvenzioni. Nella fase sperimentale la verbalizzazione delle multe avviene manualmente, ma i programmi nella fase finale consentiranno la stampa in automatico dei verbali.