Sicilia, abusi sessuali e minacce: scatta l’arresto per un parroco di Siracusa

Secondo la ricostruzione dei magistrati il parroco abusava sessualmente di un ragazzo di 15 anni minacciandolo con un coltello

PreteAbusi sessuali. Questa l’accusa a un parroco 51enne di una chiesa della diocesi di Catania sottoposto ad obbligo di dimora dal gip del tribunale di Siracusa. Le violenze sarebbero state commesse in provincia di Siracusa nei confronti di un 15enne. Il ragazzino, secondo la ricostruzione dei magistrati della Procura di Siracusa e dei carabinieri, sarebbe stato costretto a subire abusi sotto la minaccia di un coltello.
Le responsabilità del sacerdote sarebbero emerse dalle intercettazioni telefoniche, dalle perquisizioni, dai sequestri e dalle conversazioni su internet dell’indagato monitorate con il coordinamento del procuratore aggiunto Fabio Scavone e dal sostituto Vincenzo Nitti. Il prete è sospeso dalle sue funzioni. (ADNKRONOS)