Reggio Calabria, torna a casa il busto di Domenico Tripepi. Alla cerimonia anche i parenti dello storico sindaco reggino

VillaTorna a casa il busto di Domenico Tripepi, sindaco di Reggio Calabria sul finire dell’800 che inaugurò la Villa Comunale, l’Orto Botanico e l’Osservatorio Meteorologico e Geodinamico. Il busto collocato su una colonna di marmo alla Villa Comunale Umberto I, era stato rimosso nel 2007. Adesso torna al suo posto grazie all’impegno degli assessori Angela Marcianò, Antonino Zimbalatti e Patrizia Nardi, su indicazione del Sindaco Giuseppe Falcomatà. Alla cerimonia ufficiale, erano presenti i pronipoti di Domenico Tripepi, gli assessori e l’architetto Giuseppina Vitetta per la Soprintendenza per i beni Architettonici e Paesaggistici per la provincia di Reggio Calabria e Vibo Valentia. Soddisfatti i parenti del Sindaco Tripepi e gli assessori della Giunta Comunale. «La nostra Villa – hanno dichiarato – è un polmone verde, cuore pulsante della nostra storia e della nostra identità. Per anni è stata abbandonata a se stessa diventando luogo di criminalità. Per tale motivo una serie di iniziative, come il ripristino dell’illuminazione, l’eliminazione delle vecchie giostre  e la collocazione di nuove più sicure ed adatte ai bambini, si sono rese indispensabili per far risorgere un luogo dell’anima della nostra città. Non poteva mancare la ricollocazione del busto del Sindaco Domenico Tripepi, richiesta anche da diversi cittadini, con l’obiettivo di far rivivere attraverso questo simbolo monumentale, la memoria storica della città». Il busto, grazie alla preziosa collaborazione della Fidapa con la presidente Bruna Siviglia, sarà oggetto di piccoli interventi di pulizia da parte della dott.ssa Anna Arcuri in maniera del tutto gratuita.