Reggio Calabria, testimonianza sul degrado del Lungomare: “vorrei scrivere della bellezza ma…”

reggio calabria lungomareUn lettore di StrettoWeb ci scrive in merito al degrado in cui versa il Lungomare di Reggio Calabria. Riportiamo integralmente la testimonianza:

Gentile redazione,
Leggo quotidianamente le vostre pubblicazioni ed apprezzo il tentativo di contribuire al miglioramento della città.  Vorrei scrivere della bellezza della città, del lungomare, della gelateria migliore ma se come me, la sera, vai in via marina con la famiglia, la realtà sembrerebbe un’altra. 

Vogliamo parlare di ieri sera, l ultima in ordine di tempo. Ho girato circa 15 minuti per cercare un parcheggio regolare, poi arrivato in via marina vedi macchine sul marciapiede, in doppia fila, in divieto, mah!

Concerto all Arena dello stretto, bellissimo, e poi ? La sporcizia la fa da padrona, certo è colpa del cittadino, ma il comune dove sta? Sono amante degli animali ma non posso non “lamentarmi”, come tutti sappiamo è obbligatoria la museruola soprattutto se si tratta di cani di grossa taglia, ma in via marina sembra che questa semplice regola di convivenza civile e sicurezza pubblica non valga.

Via Marina bassa, ad un certo punto arrivano delle fiat 500 d epoca che facendosi largo tra i passanti si vanno a posizionare in bella vista davanti ad uno dei lidi. Parliamo di questi poveri migranti che ormai sono ovunque, la sera in via marina ti chiedono l elemosina ad ogni metro, ne vedi gruppi spostarsi indisturbati per le vie della città  e non cercate il razzismo nelle mie parole perché non è questa la realtà lasciamo le false ipocrisie la cronaca è  piena di notizie sconcertanti.  Sono stati posti i sigilli ad alcuni locali della via marina  come tutti sappiamo, bene se non hanno rispettato le regole, peggio per loro, non tocca a me giudicare ma allora perché si permette agli ambulanti di piazzarsi in via marina ? Non si vede un vigile, non si vede un esponente delle forze dell’ordine (per non essere bugiardo devo dire che alla fine della via marina ci stava un posto di blocco della polizia). Possibile che abbiamo un chilometro di strada altamente frequentata ogni sera e non abbiamo la presenza delle forze dell’ordine a far rispettare quelle che sembrano essere semplici regole di convivenze civile? 

S. Marcianò