Reggio Calabria, la rete di Campagna Amica Coldiretti si allarga con Roccella e Maida

Due nuovi mercati a Roccella Jonica (RC) e Maida (CZ). Un’occasione per difendere il grano italiano con l’assaggio degli spaghetti alla Corte d’Assise

Coldiretti (4)Diventa sempre di più attraente la rete di Campagna Amica della Coldiretti che nel fine settimana si è arricchita di due nuovi appuntamenti: al porto turistico di Roccella Jonica (RC) cittadina premiata quest’anno con la bandiera blu e capitale del Jazz Festival e a Maida (CZ) presso una struttura, il CES, che ha tra le proprie attività la commercializzazione e vendita di prodotti di maggiore interesse in agricoltura. “Un bel fine settimana – commenta Pietro Molinaro Presidente di Coldiretti Calabria – che ha visto l’incontro dei produttori con i cittadini-consumatori e tanti turisti. Siamo orgogliosi dell’interesse di tanti che vedono negli stand gialli di Campagna Amica un valore aggiunto alla promozione del territorio e  che grazie ad una rappresentanza di produttori calabresi vi è un’esplosione di colori, aromi e sapori, quelli delle produzioni tipiche locali, stagionali, a chilometro zero.  Autentici testimonial dell’agricoltura calabrese che sono scesi in strada per incontrare i tanti turisti che soggiornano e promuovere la conoscenza e il consumo dei prodotti agroalimentari di qualità. La rete di Campagna Amica  – continua – cresce e oltre all’intrinseco valore economico, ha anche il merito di far rivivere e valorizzare un pezzo di storia, quella legata alle attività agricole che nei mercati trovano  la loro esaltazione e il loro giusto riconoscimento”. I due nuovi mercati, hanno registrato un grande successo e attraverso l’iniziativa svoltasi a Roccella Jonica con i famosi “Spaghetti alla Corte d’Assise” fatti  con il grano duro senatore Cappelli, che grazie al genetista Strampelli rappresentò una autentica rivoluzione e permise allItaliadi vincere la così detta “battaglia del grano”, si è riaffermata l’importanza della mobilitazione Coldiretti che ha avuto il riscontro da tantissimi cittadini che sempre di più prediligono pane e pasta fatti al 100% con grano italiano.