Reggio Calabria, la destra militante reggina risponde all’assessore Neri e chiede un dibattito pubblico sul tema delle tasse comunali

protesta reges5“Forse stordito dal sole, o più probabilmente accecato dall’arroganza che caratterizza l’attuale Amministrazione comunale di sinistra, l’assessore Neri ha subito replicato alla nostra manifestazione #CiarlaTARI. Ma la fretta da sempre è cattiva maestra così, leggendo la sua nota, tra un insulto e l’altro, prendiamo atto che l’assessore non ha nemmeno letto il nostro documento diffuso da tutta la stampa. Una superficialità e un atteggiamento che squalificano Armando Neri nell’importante ruolo istituzionale che riveste di fronte tutti i reggini. Se, infatti, si fosse degnato di leggere e verificare le nostre denunce sul caro tasse, avrebbe sicuramente notato come noi non parliamo assolutamente di un aumento delle imposte comunali nel 2016 in quanto queste, e in particolare la Tari, sono già ai massimi consentiti dalla legge. Le argomentazioni dell’assessore, infatti, sono davvero risibili e fanno di lui un grande “ciarlataro”. Come dicevano gli antichi, che raramente sbagliano, “exusatio non petita accusatio manifesta”, ergo l’assessore poteva risparmiarsi la sua infelice uscita, anche perché ci conferma che abbiamo colpito nel giusto vista la reazione molto stizzita. Sarebbe stato più utile, invece di inveire, farci capire costi e servizi resi oggi dal Comune ma di tutto sparla Neri tranne che delle cose scritte nel nostro documento ed anche nel comunicato recentemente sollevato dal M5S proprio sulla TARI. Poichè noi siamo abituati ad un altro tipo di politica e non ci abbassiamo agli insulti dell’assessore Neri, rinnoviamo a lui, all’assessore Zimbalatti e al sindaco “Falsomatà” a confrontarsi con noi in un dibattito pubblico e in diretta streaming su questi quattro punti: Quale vantaggio economico determina la raccolta differenziata sulle bollette Tari degli utenti; quale vantaggio economico determina per i cittadini la minor raccolta e il minor conferimento in discarica dei rifiuti; perchè il servizio di nettezza urbana costa sempre di più e pulisce sempre di meno; come pensa di sostenere l’agevolazione per le famiglie numerose e/o con disabili. Siamo certi che l’attuale e trasparente Amministrazione comunale non si vorrà sottrarre a questo confronto con la città e attendiamo risposta in merito. Contrariamente dimostreranno di essere oltr che dei “ciarlatari” anche i giullari di Palazzo San Giorgio”. E’ quanto scrivono in una nota movimenti della Destra Militante: Destra Per Reggio, Alleanza Calabrese, Fratelli d’Italia, Destra Popolare, Fiamma Tricolore, Movimento Per Autonomie.