Reggio Calabria: la coppa di Varapodio torna al MArRC

La coppa di Varapodio torna al MArRC. Esposta da domani sera nell’ambito dell’iniziativa Notti d’Estate

Coppa di VarapodioUn weekend all’insegna dell’arte e della bellezza al Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria. Come ogni sabato torna “Notti d’estate”, con ingresso a 3 euro a partire dalle ore 20.00 e sino alle 23.00 (ultimo ingresso alle 22.30). «Torna al Museo la coppa di Varapodio, in prestito, per alcuni mesi, al Metropolitan Museum of Art di New York – afferma il Direttore Carmelo Malacrino. Il reperto sarà esposto da domani sera, insieme al prezioso corredo funerario ritrovato nel 1904 nel comune aspromontano. Quest’estate il Museo ha pensato a un’offerta culturale di ampio respiro: concerti, esposizione di nuovi reperti e l’iniziativa “Incontro con l’archeologo” che permette ai visitatori di conoscere la storia della Calabria antica dalla voce degli esperti. Con un successo di presenze che premiano gli sforzi di quanti stanno contribuendo alla riuscita degli eventi. Queste attività proseguiranno sino al mese di ottobre, grazie anche alle sinergie messe in campo dalle associazioni del territorio e dagli enti locali. Non ci fermiamo qui – conclude Malacrino – perché stiamo già pensando alla programmazione autunnale».

Per tornare ai reperti, la scoperta effettuata agli inizi del secolo scorso a Varapodio portò alla luce 14 tombe risalenti all’età ellenistica; tra queste la sepoltura n. 8, del tipo “a semicamera”, resa unica dal ritrovamento della coppa vitrea con decorazioni in oro e di una coppia di orecchini in oro, a cerchio di fili lisci e cordonati alternati, terminanti a testa di antilope e risalenti al primo ellenismo. Certamente una tomba femminile, del cui corredo facevano parte anche una pisside cilindrica in piombo e uno specchio in bronzo, con il particolare di un fiore inciso a sei petali, iscritto in una circonferenza. Ma è la coppa, anch’essa di età ellenistica, a costituire il pezzo più importante, per la delicatezza delle decorazioni, in foglie dorate, e il pregio della raffigurazione di scene di caccia. Il corredo di Varapodio sarà presentato al pubblico alle ore 20.00 dalle dottoresse Patrizia Marra e Cristina Versaci. Alle 21.00, invece, per il ciclo “Incontro con l’archeologo”, la dottoressa Maria Teresa Iannelli, in collaborazione con il FAI – Delegazione di Reggio Calabria, illustrerà “Le aree sacre e i Bronzi di Riace”. E ancora, in sinergia con i volontari del Touring Club cittadino, anche questo weekend sarà aperta la Necropoli ellenistica nei sotterranei del Museo: domani dalle 20.00 alle 23.00 e domenica dalle 9.30 alle 13.30 e dalle 17.00 alle 20.00. Ma il 7 agosto sarà anche #domenicalmuseo con ingresso gratuito in tutti i musei e le aree archeologiche italiane. Anche il MArRC, infine, aderisce all’iniziativa MiBACT dedicata allo sport e alle Olimpiadi di Rio, promuovendo la moneta che celebrò la vittoria del tiranno Anaxilas di Reggio alle Olimpiadi del 480 a.C. nella specialità della corsa su bighe trainate da mule. Il tetradramma è esposto nella sezione Reghion, isola 7, vetrina 4.

Sarà possibile interagire via twitter con l’hashtag #italianmuseum54olympics.