Reggio Calabria, la cantastorie calabrese Francesca Prestia si esibirà a Motta San Giovanni

Il 9 agosto alle 22.30 in Piazza del Borgo a Motta San Giovanni (Reggio Calabria) per il PaleaRiza 2016 l’esibizione di Francesca Prestia, cantastorie calabrese

francesca prestiaFrancesca Prestìa, cantastorie catanzarese, figlia e nipote di gente d’arte , diplomata in Flauto traverso, ha conseguito il compimento inferiore di Composizione, in possesso di un   diploma in Musicoterapia ( corso quadriennale) , e della Laurea in DAMS Musica della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Bologna.- Queste le eccellenti competenze culturali e musicali nelle quali affonda le robuste radici  e che le consentono di raggiungere vertici elevati nel suo duro, complesso e nello stesso tempo affascinante, esaltante lavoro.
Canta pure in calabro-greco lingua evoluta dalla Magna Grecia , che ai nostri giorni  si parla ancora in cinque o sei paesi della Calabria ( Gallicianò , Bova , Roghudi / Chorìo di Roghudi  , Condofuri , Bova Marina, e nel capoluogo Reggio dove, nei quartieri San Giorgio Extra e Rione Modena- Ciccarello, vi sono minoranze ellenofone.
Molti sono stati nel corso della sua brillante carriera gli artisti, cantanti, cantastorie, musicisti, attori, attrici accanto a cui la cantastorji si è esibita, sempre con strameritato successo.
La cantastorie catanzarese riesce a tessere un dialogo in musica ed in lingua grecanica con Konstantinos Gakis , attore, musicista e regista greco, in un viaggio nel tempo tra le poesie di Saffo e Nosside ; e attinge altresì nel repertorio di quelle del poeta in lingua grecanica Salvino Nucera  , che la affianca in un legame di profonda , reciproca ammirazione .- Tra le tante performance la vediamo esibire anche in dialetto calabrese con Otello Profazio in “Melissa” ed in lingua grecanica con Roberto Vecchioni in “ Duetto d’amore”  , e fra le sue esecuzioni, hanno fatto breccia nel pubblico in particolare quelle dedicate a Tommaso Campanella, Corrado Alvaro, e Zanotti Bianco (“u signurinu”), nonché “Fuja”, la canzone tratta da un racconto dello scrittore di San Luca (“la pigiatrice d’uva”) .-
Nel settembre 2012 , docente sul sostegno in un’Istituzione scolastica di Catanzaro , viene nominata referente provinciale per il   M.I.U.R.  sul progetto sperimentale “Dedicato a Lea e a tutte le donne calabresi”, promuovendo su tutto il territorio regionale e nazionale la cultura della Legalità e delle Pari Opportunità .-
Appuntamento quindi alle ore 22:30 della sera del 9 Agosto 2016 presso la storica Piazza del Borgo a Motta San Giovanni ( RC) , per assistere all’evento inserito nel Programma PaleaRiza 2016 << Festival della Musica e delle tradizioni popolari dell Calabria greca – 19^ Edizione >> nel corso del quale, a coronamento delle altre manifestazioni di tradizione e cultura grecanica con spazi espositivi e proiezioni di filmati , si potrà assistere al Concerto in cui si esibirà dal vivo  Francesca Prestia .-
Come tutte le altre serate  l’evento che si terrà  a Motta San Giovanni terminerà con “ Sonu a Ballo “ all’inizio del giorno successivo .- PALEARIZA 2016 , dopo le numerose altre giornate programmate , vedrà  la serata conclusiva del Programma Sabato 20 Agosto 2016 a Bova con la partecipazione del musicista galiziano Carlos Núñez Muñoz  , polistrumentalista spagnolo che suona la cornamusa .