Reggio Calabria, gli “amici di Mino” donano una PS4 al nuovo reparto di oncoematologia pediatrica

Amici Mino (2)L’Azienda Ospedaliera di Reggio Calabria si dota di un nuovo importantissimo Reparto – Oncoematologia Pediatrica – un grande segnale che non passa inosservato e che, infatti, è stato salutato oggi da una lodevole donazione da parte dell’Associazione “Amici di Mino Onlus”.  Gegé e Antonio Reitano, fratelli maggiori del noto cantante, insieme con i membri dell’associazione, sono stati ricevuti stamani presso la sala conferenze della Direzione del presidio Riuniti dal Direttore Generale, dott. Frank Benedetto, e dalla dott.ssa Italia Rosa Albanese, Direttore Sanitario aziendale. Il dono portato in dote dall’Associazione, una console di ultima generazione, destinato ai bambini del Reparto Oncoematologico, permetterà loro di trascorrere una degenza meno amara, allietata dal diletto del gioco e confortati dal piacere di stare insieme.

Si tratta di un gesto di graAmici Mino (1)nde umanità che esprime appieno l’intento precipuo dell’Associazione, ovvero quello di continuare la straordinaria opera di Mino, e che d’altronde è riassunto nel motto “regala un sorriso – tutti insieme per Mino”.  Mino Reitano, l’indimenticato cantante originario di Fiumara di Muro, scomparso nel 2009, era un artista dal cuore grande, famoso ed apprezzato per la sua semplicità, profondamente innamorato della propria terra, e mosso da una grande generosità rivolta ai più deboli ed ai più sfortunati. Nel corso dell’incontro, il Direttore Generale ha ascoltato la storia della famiglia Reitano dalla viva voce di Gegè ed Antonio e ha più volte ringraziato i membri presenti oggi e l’Associazione tutta per l’impegno e l’attenzione rivolta all’Azienda.  “Da questi piccoli grandi gesti – ha affermato Benedetto – si vede tutto l’amore e l’attaccamento per questa terra”. Il D. G. ha proseguito raccontando agli astanti gli sforzi profusi per rendere l’Ospedale un luogo migliore. Dai lavori del nuovo Pronto Soccorso che – secondo quanto afferma – sarà il più efficiente di tutta l’Italia Meridionale per via dell’alta tecnologia messa a disposizione; al Reparto di Cardiochirurgia passando per i posti letto istituiti appunto per Oncoematologia Pediatrica, fortemente voluti da Benedetto, e che consentiranno di dare adeguato trattamento ai pazienti di diverse fasce d’età. “Agli adulti daremo il telegiornale ed ai bambini la Play Station!” conclude tra i sorrisi.