Reggio Calabria, firmato a Palazzo Campanella un nuovo Protocollo d’intesa

Foto 1 (24)Firmato a Palazzo Campanella un nuovo Protocollo d’intesa tra il Corecom (Comitato regionale per le Comunicazioni della Calabria), rappresentato dal presidente dott. Giuseppe Rotta e il Sindacato Giornalisti della Calabria nella persona del segretario regionale dott. Carlo Parisi. Alla sigla del documento erano presenti, oltre ai firmatari, i componenti del Corecom calabrese: il vicepresidente avv. Massimiliano Cileone e il segretario avv. Frank Mario Santacroce. L’accordo sottoscritto a Palazzo Campanella fa capo al Regolamento recante: “Nuove norme per la concessione alle emittenti televisive locali dei benefici previsti dall’art. 45, comma 3, della legge 23 dicembre 1998, n. 448 e successive modificazioni ed integrazioni”, emanato con Decreto ministeriale n. 292 del 5 novembre 2004. Il Corecom Calabria nella definizione annuale delle graduatorie inerenti l’erogazione dei contributi alle emittenti locali calabresi continuerà, quindi, ad avvalersi della collaborazione del Sindacato “al fine di verificare – è scritto nell’accordo – la posizione contrattuale e contributiva del personale con qualifica di giornalista (Professionista e/o pubblicista e/o praticante), assunto con contratto di lavoro subordinato e dichiarato dall’emittente in sede di presentazione dell’istanza di partecipazione al concorso per i contributi”.

“Abbiamo sottoscritto questo importante accordo con la ferma intenzione di instaurare una rapporto di collaborazione e di scambio di informazioni estremamente rilevante, sia per le competenze proprie del Corecom Calabria, sia per l’informazione che gli operatori del settore riceveranno in aggiunta alla ordinaria attività amministrativa dell’organismo regionale” – ha dichiarato dopo la firma, il presidente del Corecom, Giuseppe Rotta. L’accordo ha come obiettivo quello di rendere sempre più aderente ed aggiornata alla oggettiva situazione di ogni emittente, la valutazione del Corecom in ordine alla definizione delle graduatorie. “Vogliamo – ha ancora detto il Presidente – che le valutazioni di merito del Corecom Calabria siano, come sempre, ispirate al rispetto delle regole ed ad una valutazione oggettiva dei casi in esame”. “Rinnoviamo con entusiasmo questo Protocollo registrando la piena disponibilità dei nuovi componenti del Corecom Calabria che, con serietà e competenza intendono rendere pienamente efficiente questo importante strumento di controllo delle aziende editoriali calabresi” – ha dichiarato Carlo Parisi segretario del Sindacato Giornalisti Calabria nonché segretario generale aggiunto della FNSI. “Soltanto premiando le aziende rispettose delle regole e delle professionalità è possibile garantire in Calabria trasparenza ed occupazione, scongiurando – ha concluso Carlo Parisi – la concorrenza sleale di quanti, pur beneficiando dei contributi pubblici, mortificano la dignità umana e professionale dei giornalisti”.